Nessun pericolo per il passaggio dell’asteroide 2002 AJ129. Flyby il 4 febbraio

Al suo massimo avvicinamento, la roccia spaziale raggiungerà una distanza di oltre 4 milioni di chilometri

ROMA – Il 4 febbraio, intorno alle 22.30, l’asteroide 2002 AJ129 passerà vicino alla Terra.
Non c’è alcuna motivazione per essere preoccupati: al suo massimo avvicinamento, la roccia spaziale raggiungerà una distanza di oltre 4 milioni di chilometri (circa 10 volte la distanza Terra-Luna).

Asteroide 2002 AJ129

L’asteroide 2002 AJ129

2002 AJ129 è un asteroide di dimensioni intermedie, con un diametro stimato tra 0,5 e 1,2 chilometri.
È stato scoperto il 15 gennaio 2002 dall’ex progetto di localizzazione Near Earth Asteroid sponsorizzato dalla NASA presso il sito di sorveglianza dello spazio di Maui, nelle Hawaii.
La velocità dell’asteroide al momento dell’approccio più vicino sarà di 34 chilometri al secondo, più alta della maggior parte degli oggetti vicini alla Terra durante un flyby al nostro pianeta.

Questa elevata velocità è il risultato dell’orbita dell’asteroide, molto vicina al Sole (18 milioni di chilometri).

Sebbene l’asteroide 2002 AJ129 sia classificato come “asteroide potenzialmente pericoloso” (PHA), non rappresenta una minaccia reale di collisione con la Terra per il prossimo futuro.

“Stiamo monitorando questo asteroide da oltre 14 anni e conosciamo la sua orbita in modo accurato”, ha spiegato Paul Chodas, direttore del Centro studi del  Near-Earth Object presso il Jet Propulsion Laboratory, Pasadena, in California. “I nostri calcoli indicano che l’asteroide 2002 AJ129 non ha alcuna possibilità – nessuna – di entrare in collisione con la Terra il 4 febbraio o in qualsiasi momento nei prossimi 100 anni”.