spettacolo

The Post di Spielberg: “Una riflessione su quanta strada non abbiamo fatto”

the post di spielbergROMA – The Post arriva al cinema il 1° febbraio distribuito dalla 01 DistributionLa pellicola porta la firma di uno dei più grandi registi di fama mondiale, Steven Spielberg.  

Il regista statunitense con The Post si riconferma il grande maestro della cinematografia, con il supporto di due Premi Oscar del calibro di Meryl Streep e Tom Hanks,  rispettivamente nel ruolo di Katharine Graham e di Ben Bradlee. 

La nuova pellicola di Spielberg focalizza l’attenzione, prima di tutto, sulla libertà di stampa.  

Nella storia americana ci sono stati dei momenti cruciali nei quali i comuni cittadini hanno dovuto decidere se mettere a rischio tutto – vita, reputazione, status e libertà – per fare quello che credevano fosse giusto e necessario per proteggere la Costituzione e difendere la libertà del loro Paese. 

Con The Post, Spielberg analizza proprio un momento del genere. Il risultato è un dramma avvincente basato sulla storia vera di quando il Washington Post e il New York Times crearono un’alleanza dopo la sconvolgente scoperta del NYT del rapporto top secret che sarebbe diventato famoso con il nome di Pentagon Papers.

the post di spielberg

Un’inchiesta giornalistica resa ancora più accattivante da quella perversa competizione che nasce tra i due quotidiani e che porta il giornalista ad una ossessiva ricerca dello scoop, arrivando spesso a rubare le fonti ad altre testate giornalistiche. Una competizione ben interpretata da Tom Hanks.

Steven Spielberg lascia spazio anche ad un’altra tematica che si intreccia con quella appena descritta: la figura della donna, che si impone nella narrazione attraverso Katharine Graham, l’editrice del Washington Post interpretata da una impeccabile Meryl Streep.

L’attrice Premio Oscar si è calata nei panni di una donna che ha saputo dar voce all’universo femminile, rischiando in affari come un uomo e andando contro il Presidente degli Stati Uniti. Il risultato? La Streep ha saputo interpretare non una donna ma tutte le donne: le loro voci, la loro protesta contro quel maschilismo che da sempre soffoca il ‘mondo rosa’. 

The Post di Spielberg, “Una riflessione su quanta strada non abbiamo fatto – ha detto l’attrice Meryl Streep in conferenza stampa – É meglio chiuderla qui“. 

 

VOTO 5/5

The Post di Spielberg, il trailer

The Post di Spielberg, la trama

1971, Katharine Graham (Meryl Streep) è la prima donna alla guida del The Washington Post in una società dove il potere è di norma maschile, Ben Bradlee (Tom Hanks) è lo scostante e testardo direttore del suo giornale.

Nonostante Kay e Ben siano molto diversi, l’indagine che intraprendono e il loro coraggio provocheranno la prima grande scossa nella storia dell’informazione con una fuga di notizie senza precedenti, svelando al mondo intero la massiccia copertura di segreti governativi riguardanti la Guerra in Vietnam durata per decenni.

La lotta contro le istituzioni per garantire la libertà di informazione e di stampa è il cuore del film, dove la scelta morale, l’etica professionale e il rischio di perdere tutto si alternano in un potente thriller politico.

I due metteranno a rischio la loro carriera e la loro stessa libertà nell’intento di portare pubblicamente alla luce ciò che quattro Presidenti hanno nascosto e insabbiato per anni.

The Post di Spielberg, la gallery 

the post di spielberg the post di spielberg the post di spielberg the post di spielberg THE POST the post di spielberg the post di spielberg the post di spielberg the post di spielberg THE POST the post di spielberg the post di spielberg THE POST the post di spielberg the post di spielberg
<
>
Photo Credit: Niko Tavernise.
The Post di Spielberg, la scheda tecnica

THE POST‘ regia di Steven Spielberg; cast artistico: Meryl Streep (Katharine Graham), Tom Hanks (Ben Bradlee), Sarah Paulson (Tony Bradlee), Bob Odenkirk (Ben Bagdikian), Tracy Letts (Fritz Beebe), Bradley Whitford (Arthur Parsons), Bruce Greenwood (Robert McNamara), Matthew Rhys (Daniel Ellsberg), Alison Brie (Lally Graham Weymouth), Carrie Coon (Meg Greenfield), David Cross (Howard Simons), Jesse Plemons (Roger Clark), Michael Stuhlbarg (Abe Rosenthal) e Zach Woods (Tony Essaye); sceneggiatura: Liz Hannah; direttore della fotografia: Janusz Kaminski; scenografia: Rick Carter; musiche: John Williams; montaggio: Michael Kahn, A.C.E; distribuzione: 01 Distribution; durata: 118 minuti; data di uscita: 1° febbraio.