attualita

San Valentino, orchidea o rosa? Scopri il regalo giusto con il linguaggio dei fiori

ROMA – I fiori sono profondamente legati alla nostra cultura e alle nostre tradizioni e, per questo, vengono usati nella quotidianità per esprimere messaggi.

In occasione di San Valentino, Babbel, la app leader nell’apprendimento delle lingue, ha deciso di aiutare ad esprimere i sentimenti in una lingua un po’ diversa dal solito.

Quale?

 

La florografia, ossia il linguaggio dei fiori: un modo per comunicare usando i vari significati attribuiti ai fiori, a volte non così scontati.

rose mimosa orchidea edera fiori-di-nontiscordardime lavanda tulipani narciso_NG2 margherita giglio_NG4 ellebori crisantemi_fiori IRIS giacinti-bulbi_NG3
<
>
CRISANTEMO. Il nome viene dal greco antico, si traduce letteralmente come “fiore d’oro” e fa riferimento ai suoi petali originariamente gialli. Ai giorni nostri, i crisantemi sono disponibili in molti colori: sebbene in Italia vengano associati alla commemorazione dei defunti, nel resto del mondo sono considerati un simbolo di gioia.