I sintomi di una gravidanza a quanti giorni dal rapporto si possono avere?…

Cari esperti chiedo scusa se approfitto ancora della vostra disponibilità con un’altra domanda, ma i sintomi di una gravidanza a quanti giorni dal rapporto si possono avere? E quali sono quelli più comuni?

Cari esperti chiedo scusa se approfitto ancora della vostra disponibilità con un’altra domanda, ma i sintomi di una gravidanza a quanti giorni dal rapporto si possono avere? E quali sono quelli più comuni?
Grazie ancora

Dani


Caro Dani,
è difficile darti una risposta precisa in quanto i sintomi della gravidanza sono soggettivi, possono non presentarsi e variare da gravidanza a gravidanza nella stessa persona e la cosa ancor più frequente è che sono molto simili a quelli che si presentano prima del ciclo. Le nausee in genere iniziamo a manifestarsi da 2 a 8 settimane dopo il concepimento e tendono a diminuire con il termine del primo trimestre di gravidanza. Potrebbe esserci una maggiore tensione al seno, anche i capezzoli possono subire dei cambiamenti: le areole infatti possono diventare più scure. I tubercoli del Montogomery (piccoli rilievi dovuti all’aumento di volume delle ghiandole sebacee del seno) possono diventare più evidenti, ma a gravidanza inoltrata, nel secondo trimestre in genere. La stanchezza e/o la maggior sonnolenza, inoltre, sono i primi sintomi che spesso compaiono in caso di gravidanza. A livello umorale la donna incinta ha spesso una sensibilità maggiore nei confronti di alcuni odori e sapori. Dopo la sesta e l’ottava settimana di gestazione, la donna potrebbe avere più spesso lo stimolo della minzione, a causa del rigonfiamento dell’utero che può comprimere leggermente la vescica.  Alcune donne, ancora, possono avere capogiri o svenire. Ma ribadiamo che tutti questi sintomi possono presentarsi come non, provate a stare tranquilli e se vi può essere d’aiuto, effettuate un test di gravidanza.
Un caro saluto!