James Blunt al Roma Summer Fest con il suo The Afterlove Tour

James Blunt al Roma Summer FestROMA – James Blunt – lo straordinario artista che ha venduto nella sua carriera oltre 30 milioni di dischi tra album e singoli, accumulato più di 625 milioni di views su YouTube e oltre 680 milioni di streams nelle piattaforme digitali – torna in Italia con il suo “The Afterlove Tour” ospite del Roma Summer Fest all’Auditorium Parco della Musica. I biglietti da 50 a 70 euro + d.p. saranno in vendita da mercoledì 7 marzo.

Il 2017 è stato un anno particolarmente ricco di soddisfazioni per l’artista inglese che ha pubblicato il suo quinto album in studio, ‘The Afterlove’, anticipato dalla hit ‘Love Me Better’ (prodotta da Ryan Tedder) e ha iniziato il tour a supporto del disco.

L’album, acclamato dalla critica, è stato realizzato da autori e produttori prestigiosi quali Ed Sheeran, Ryan Tedder, Emily Warren (The Chainsmokers), Mozella (Miley Cyrus, Madonna) e Stephan Moccio (The Weeknd). Il 19 maggio è uscita anche una collaborazione con il dj tedesco Robin Schulz intitolata “OK”, che vede il cantautore britannico avventurarsi nel genere dance/house.


Bio

James Hillier Blount nasce a Tidworth il 22 febbraio 1974, vicino Londra. Il suo stile mischia pop, folk e rock melodico. Oltre a cantare, James Blunt è in grado di suonare numerosi strumenti, tra cui il pianoforte, la chitarra, l’organetto e il mellotron.James Blunt al Roma Summer Fest Ha firmato un contratto con l’etichetta americana Custard Records, diventando il primo artista inglese in quasi 10 anni a raggiungere la cima della classifica dei singoli con la canzone You’re Beautiful nel 2006 (l’ultimo a farlo era stato Elton John con Candle in the Wind 1997).

Dopo gli studi superiori, frequenta i corsi di Ingegneria Aerospaziale e Sociologia presso l’Università di Bristol, per poi dedicarsi, a partire dal 1998, alla formazione militare e completare il suo iter alla Royal Military Academy Sandhurst. Infatti il padre di James era colonnello nel British Army Air Corps, e tutta la sua famiglia ha una lunga tradizione di servizio nell’esercito.

Blunt diventa poi ufficiale presso il Life Guards Regiment, facente parte della Household Cavalry all’interno dell’esercito inglese. Raggiunge il grado di Capitano e serve come ufficiale corazzato di ricognizione nel processo di pace in Kosovo. È stato al comando di 30.000 militari a Priština, come primo ufficiale ad entrare nella capitale kosovara. È stato proprio durante questa operazione che ha scritto la canzone No bravery. Inoltre, ha prestato servizio al funerale della Regina Madre, il 9 aprile del 2002.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it