Studenti di Roma e Latina alla finale del ‘Gran Premio di Matematica Applicata’

ROMA – Sabato 24 marzo si terrà la cerimonia di premiazione del XVII “Gran Premio di Matematica Applicata”, in contemporanea presso le sedi dell’Università Cattolica di Roma e Milano, alla presenza di rappresentanti del mondo accademico, delle istituzioni e del settore assicurativo.

Il “Gran Premio”, realizzato dal Forum ANIA-Consumatori in collaborazione con la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative dell’Università Cattolica, è una competizione rivolta agli studenti degli ultimi due anni delle superiori che ha l’obiettivo di valorizzare le competenze logico-matematiche dei ragazzi. L’iniziativa ha coinvolto quest’anno 9000 studenti provenienti da 142 istituti di diciotto regioni italiane.

Come ci spiega il docente Enrico Peppe, referente dell’IIS Luigi Einaudi di Roma, “la competizione si è svolta in due manche: la prima prova si è tenuta nelle varie sedi dell’istituto e ha coinvolto molti studenti delle classi IV; la prova finale, alle quale sono stati ammessi 4 studenti della nostra scuola, si è svolta invece all’Università Cattolica di Roma lo scorso 23 febbraio”. I ragazzi hanno dovuto rispondere a quiz e problemi di logica, quesiti a risposta chiusa e aperta per misurare la loro capacità di applicare modelli matematici astratti alla vita reale.

“Abbiamo scelto di lasciarli di fronte all’incognito per quanto riguarda la preparazione del concorso, così da favorire la loro autonomia”, aggiunge il professor Peppe, “l’unico consiglio è stato quello di visionare attentamente le prove degli anni precedenti, reperibili su internet”.

Oltre all’IIS L. Einaudi, altre otto scuole del Lazio hanno partecipato alla finalissima e attendono con impazienza i risultati del “Gran Premio”, che non saranno svelati prima della cerimonia finale: l’Istituto Giovanni Paolo II di Ostia, l’ITCG Nervi di Rignano Flaminio, l’IIS P. Borsellino e G. Falcone di Zagarolo (Roma); l’Istituto Paritario Piccole Ancelle del Sacro Cuore, l’Istituto San Giuseppe, il Liceo Ginnasio Statale Orazio e il Liceo Scientifico A. Avogadro del comune di Roma; l’ITE Libero De Libero di Fondi (Latina).