Tonya, la storia vera che ha ispirato il film

ROMA – Lei sapeva. Sapeva che quella sera un uomo avrebbe atteso la pattinatrice Nancy Kerrigan fuori dal palazzetto dove si allenava. Sapeva che con una spranga avrebbe interrotto la strada della sua rivale verso le Olimpiadi.
Il crimine di cui si è sporcata le mani Tonya Harding è quello di aver taciuto.
Per paura, per vantaggio personale. Questo non si saprà mai.

Certo è che la storia di Tonya è stato il più grande scandalo dello sport mondiale.
A lei è stato dedicato il biopic “Tonya”, interpretato da una formidabile Margot Robbie, nei cinema italiani dal 29 marzo.

La storia di Tonya

Una vita difficile, un’infanzia caratterizzata da ristrettezze economiche e abusi di una madre ingombrante.
Tonya è determinata a coltivare la sua passione, quella per il pattinaggio sul ghiaccio. E ci riesce. Con determinazione e perseveranza partecipa a due Giochi Olimpici Invernali, nel 1992 e nel 1994. Proprio quest’ultima gara sarà motivo del suo declino professionale.

L’aggressione di Nancy Kerrigan

6 gennaio 1994. Nancy Kerrigan ha concluso la sua sessione di allenamento ai Campionati nazionali. All’uscita dal palazzetto, un uomo l’aggredisce con una sbarra di ferro, colpendola al ginocchio destro. Le sue condizioni non le consentono di partecipare ai Campionati Nazionali e, quindi, alle Olimpiadi.

Ci vuole poco per rintracciare il colpevole. Le indagini conducono a Jeff Gillooly, ex marito di Tonya, che aveva pagato l’aggressore, Shane Stant, per colpire la Kerrigan.
L’uomo dichiarò di aver agito d’accordo con la ex moglie.
Tonya negò ogni coinvolgimento, ma ammise di essere a conoscenza dell’aggressione.

La Kerrigan riesce a rimettersi prima del previsto e le viene concesso di gareggiare ai Giochi olimpici di Lillehammer.
Nel frattempo, Tonya rischia l’espulsione. Ma la minaccia di una causa miliardaria spinge la federazione olimpica ad accettare la sua partecipazione.
Le due rivali gareggiano alle Olimpiadi, con esiti nettamente differenti. Medaglia d’argento per Nancy, ottavo posto per Tonya.

Quest’ultima abbandonerà la carriera di pattinatrice, dedicandosi prima al cinema e poi alla musica, senza mai sfondare.
Nel 2002 intraprende la carriera nella boxe professionistica femminile.

Tonya – TRAILER DEL BIOPIC

TONYA – Trailer Ufficiale Italiano

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it