tech

Comprare droni con i Bitcoin? In Italia si può

ROMA – I Bitcoin sono sempre più diffusi: in Italia, per la prima volta al mondo, potranno essere utilizzati anche per comprare droni DJI.
I prodotti del colosso cinese, leader planetario nella produzione di multirotori per usi amatoriali e professionali, potranno essere infatti acquistati con la criptovaluta tramite la piattaforma di e-commerce DJI Authorized Retail Store (www.dji-store.it).

“Al momento è possibile pagare in Bitcoin esclusivamente sul nostro store digitale, scegliendolo come opzione di pagamento”, spiega Flavio Dolce, direttore di Elite Consulting, la società romana che rappresenta DJI in Italia. “Nel breve futuro, però, implementeremo questa tipologia di pagamento anche nei nostri due store ufficiali DJI presso i centri commerciali Euroma2 a Roma e CityLife a Milano”.

E’ possibile pagare con Bitcoin tramite una app Wallet semplicemente scansionando un QR Code: si tratta di un pagamento sicuro ed istantaneo che, a differenza delle carte di credito, garantisce un alto livello di privacy.

Tra i Wallet più famosi e diffusi figurano BitPay, Bitstamp.net, Breadwallet e GreenBits. Per il lancio di questa iniziativa in Italia, è anche prevista un’offerta speciale: a tutti gli ordini sul DJI Authorized Retail Store che verranno pagati con la criptovaluta entro il 30 giugno prossimo verrà riconosciuto un buono sconto del 10% sul prossimo acquisto.

“Il nostro DJI Store è il primo a livello mondiale ad accettare Bitcoin per l’acquisto di prodotti”, sottolinea Flavio Dolce. “L’Italia è stata anche la prima ad aprire un DJI Store in tutta Europa e la prima ad offrire una piattaforma online con corsi sui droni gratuiti”.

Sfruttando le fluttuazioni dei Bitcoin, sarà anche possibile pagare meno per i propri acquisti. C’è già chi, approfittando di una fase di momentanea discesa delle quotazioni, acquista la criptovaluta per poi spenderla in una successiva fase di risalita.

“In questo caso, sarebbe possibile pagare un prodotto anche il 50% in meno o addirittura acquistarlo quasi gratuitamente”, suggerisce Dolce. “Insomma, con i Bitcoin ciascuno potrà diventare la banca di se stesso, senza intermediari”.