Ho avvertito un battito strano, come se il cuore si fosse incagliato…

Qualche giorno fa ho avvertito un battito strano, come se il cuore si fosse in un certo senso incagliato per dare due colpi secchi e ripartire tranquillamente dopo un paio di secondi. Mi sono agitata da morire e successivamente ho avvertito un po’ di dolore al petto.

Salve Gentili Esperti, sono una ragazza di 25 anni e volevo porvi una domanda. So che non potrà mai sostituire il parere diretto di un medico, però prima di rivolgermi al mio medico curante vorrei avere una vostra opinione. Mi capita prima dell’arrivo delle mestruazioni di avvertire dei giramenti di testa e delle piccole aritmie che durano pochissimi secondi per poi sparire del tutto dopo l’arrivo del ciclo. Qualche giorno fa ho avvertito un battito strano, come se il cuore si fosse in un certo senso incagliato per dare due colpi secchi e ripartire tranquillamente dopo un paio di secondi. Mi sono agitata da morire e successivamente ho avvertito un po’ di dolore al petto. Secondo voi è tutto legato all’arrivo delle mestruazioni? Mi trovo anche in un periodo abbastanza stressato e mi sento piuttosto agitata. Grazie per il tempo e la disponibilità…

Anonima, 25 anni


Cara Anonima,
come anche tu hai voluto puntualizzare, fare una diagnosi a distanza è molto complesso e soprattutto di poca utilità poiché si rischierebbe di sottovalutare o sopravalutare il tuo problema. Per comprendere le origini di un disagio bisogna valutare molti fattori tra cui la soggettività dell’individuo, comprensibile solo attraverso una visita diretta. Tuttavia, comprendiamo la tua preoccupazione per un disagio che coinvolge, almeno a livello percettivo, il cuore. Quando abbiamo sensazioni alterate del battito cardiaco entriamo automaticamente in allarme poiché immaginiamo che questo organo debba essere un orologio sempre impeccabile e l’irregolarità dunque non viene proprio contemplata.
In realtà le aritmie, cioè battiti che non seguono il consueto ritmo, sono molto comuni e non sempre allarmanti. Molto spesso neanche siamo consapevoli di averle e magari solo dopo un ECG ne veniamo a conoscenza. In alcuni casi, invece questa viene percepito  con la sensazione di “tonfo al cuore” o come se saltasse un battito (il cuore incagliato di cui ci parli)
Tale percezione può dipendere da piccole contrazioni involontarie che avvengono in siti non molto distanti dai ventricoli cardiaci.
In alcuni casi le aritmie sono accomapgnate da una sensazione di vertigine e sbandamento, come quelle di cui ci parli.

Le cause che fanno partire l’impulso possono essere molteplici: utilizzo di alcuni farmaci, patologie, oppure molto spesso  può dipendere dallo stress.
Per stress intendiamo una condizione psicofisica che mette a dura prova l’organismo nella sua interezza. Tra queste situazioni possiamo trovare anche l’arrivo del ciclo che crea variazioni ormonali e umorali importanti le quali possono avere ripercussioni sull’eccitabilità muscolare e quindi generare  contrazioni involontarie. Visto che hai notato il verificarsi di tale manifestazione in concomitanza con l’arrivo della mestruazione possiamo ipotizzare una connessione di questo tipo.
Inoltre, la preoccupazione generata successivamente potrebbe aver  contribuito  ad amplificare tale sensazione spiacevole. In ogni caso, quando si avvertono dolori al petto o altre manifestazioni insolite è sempre bene segnalarlo. Per tali motivi, torniamo a suggerirti di approfondire le cause attraverso un consulto con il tuo medico di fiducia. Vedrai che saprà darti tutte le indicazioni utili per ristabilire  una maggiore serenità.

Un caro saluto!

20 Aprile 2018