Gli ex bodyguard denunciano Johnny Depp, un incubo stargli vicino

Gli ex bodyguard denunciano Johnny Depp, un incubo stargli vicino

bodyguard denunciano Johnny Depp

ROMA – Continua il periodo tormentato di Johnny Depp. L’attore è stato denunciato da due ex bodyguard, Eugene Arreola e Miguel Sanchez. Le guardi del corpo, che hanno prestato servizio fino al 2016, si sono lamentate di aver vissuto un incubo accanto alla star di Pirati dei Caraibi. Costretti a diventare tutto fare di Depp e della sua famiglia.

Bodyguard tutto fare

Arreola e Sanchez erano obbligati a “guidare veicoli che contenevano sostanze illegali” e a fare da babysitter al figlio sedicenne che erano costretti ad assecondare “per il timore di perdere il lavoro”. Come se non bastasse, i due dovevano vegliare attentamente su Depp per sottrarlo ai suoi numerosi vizi. I bodyguard raccontano, persino, di aver dovuto “pulirgli il volto dagli evidenti segni della droga all’interno di un nightclub”.

La denuncia, così, arriva perché Arreola e Sanchez si sono sentiti in “condizioni e situazioni non sicure, a causa dell’ambiente di lavoro tossico e pericoloso e delle costanti violazioni del codice del lavoro”.  “I querelanti – si legge nella denuncia – si sono ritrovati in situazioni che richiedevano molto di più di quello che ci si aspetta da una guardia del corpo”.

Depp, così, che è già in condizioni economiche non proprio rosee, potrebbe essere costretto a un risarcimento dei danni da quantificare. 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it