Il finale di Avengers: Infinity War, Joe Russo conferma la teoria sulla Gemma dell’Anima

finale di avengers infinity war

ROMA – Se siete rimasti perplessi dopo aver visto il finale di Avengers: Infinity War è completamente normale. La supremazia di Thanos, il super villain, ha catturato l’attenzione di tutti. Il personaggio, però, nel corso del film, ha mostrato anche un lato più umano: legato, inevitabilmente, alla figlia Gamora. Sul finale Thanos la ritrova in versione bambina. Era un sogno, un’allucinazione dalle tinte arancioni o la realtà vissuta in un’altra dimensione?

Il lato umano di Thanos

A chiarire ogni dubbio ci ha pensato il regista Joe Russo, rispondendo ad alcuni studenti Iowa City High School dove è andato in visita. Come molti hanno immaginato, quella scena si tratta proprio di un effetto della Gemma dell’Anima. “È tutto arancione e lui si trova al suo interno dopo aver usato tutto quel potere per schioccare le dita… finisce per avere un’esperienza ultra-corporea – ha spiegato -. Quando entra nella gemma dialoga con la piccola Gamora”.

Avengers: Infinity War – Trailer Ufficiale Italiano | HD

Il personaggio interpretato da Zoe Saldana, nella versione adulta, continua, quindi, a vivere in qualche modo. È reale al 100%. “Lo è, sì. È stato un tentativo molto preciso da parte nostra… non ci piacciono ruoli bidimensionali. Ogni antagonista può essere un eroe nella sua storia, e per quanto pazzo, brutale e violento possa essere Thanos, è un cattivo più complesso se si affronta un viaggio emotivo con lui – ha aggiunto Russo -. Ha a cuore certe cose, è difficile per lui mettere in atto il suo piano e c’è un prezzo da pagare. Alla fine dice che gli è ‘costato tutto’ e questo perché l’unica cosa che amava era Gamora. Ecco perché lo abbiamo messo con lei in quella scena finale. Volevamo ricordare al pubblico che è capace di provare emozioni anche se è un mostro”.

Qual è il destino di Gomora?

Anche se tutto fa pensare a un addio di Zoe Saldana, queste frasi potrebbero aprire uno spiraglio per una sua partecipazione – magari in versione ridotta – in Avengers 4. L’attrice, tra l’altro, è stata vista sul set quando si pensava che non ci fosse più spazio per lei. 

Quello che è certo è che gli Avengers originali sono tutti rimasti in vita e nel prossimo film – si parla di un lungometraggio di 180 minuti – li vedremo in azione, ancora una volta, per salvare il mondo. Non resta che aspettare il 3 maggio 2019 per assistere a quella che si prospetta una battaglia epica. 

Avengers: Infinity War presto il film più visto della storia?

Intanto, Avengers: Infinity War continua a frantumare record. Il film si avvicina a quota un miliardo di incassi. Una cifra che conferma la pellicola come miglior debutto di sempre e film più visto di sempre. Il film non è ancora uscito in Cina. Si presuppone, quindi, che, nelle prossime settimane, la cifra possa crescere ancora. Si scommette già che possa superare facilmente i due titoli più visti della storia del cinema: Avatar, fermo a 2,7 miliardi, e Titanic a 2,1.  Per festeggiare questo traguardo, la Marvel ha pubblicato un video celebrativo. Eccolo.

Marvel Studios' Avengers: Infinity War | Infinity #1 TV Spot

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it