Team di studenti devolve premio a Onlus

TORINO – Il nome potrebbe essere quello di un gruppo di supereroi fantasy, ma i ragazzi del ‘New Horizon Team’ sono semplici studenti dell’Istituto tecnico Avogadro di Torino, che con gli eroi condividono doti speciali e un animo nobile.

Nato un anno fa tra i banchi di scuola, il gruppo, composto da cinque ragazzi, ha sviluppato la passione per l’informatica anche fuori dalle aule di studio, partecipando a progetti e competizioni in ambito tecnologico.

Dopo aver ideato una tuta che riproducesse i movimenti del corpo per riprodurne i meccanismi in ambito industriale, i ragazzi si sono concentrati sullo sviluppo di applicazioni web, classificandosi primi al ‘Limitless Hack’, un hackathon svoltosi ad ottobre.

Obiettivo del progetto era sviluppare innovativi miglioramenti per l’applicazione di ‘Oso-Ogni Sport Oltre’, la prima comunita’ digitale nata per avvicinare le persone con disabilta’ allo sport. Al vincitore sarebbero andati 5mila euro da spendere in abbigliamento sportivo o 10mila euro da donare a un’associazione no profit, e i ragazzi del Team hanno scelto la seconda opzione.

“Abbiamo pensato che c’erano persone che avevano piu’ bisogno di noi di quei soldi- spiega Simone Montanaro, uno dei componenti del gruppo, all’agenzia Dire – Cosi’ abbiamo devoluto il montepremi ad Alessandro, un ragazzo di dodici anni che come noi ha la passione per l’informatica ma che sta perdendo la vista perche’ affetto da maculopatia”.

Con il loro contributo i ragazzi hanno donato nuove strumentazioni all’onlus Comitato Maculopatie Giovanili dell’Arpi, e hanno acquistato un computer per Alessandro. “La nostra passione ci ha fatto pensare a quanto possa essere difficile coltivare i propri sogni se non si hanno i mezzi – prosegue Simone – noi continueremo a sviluppare i nostri progetti anche dopo la fine della scuola, e speriamo che anche Alessandro possa fare lo stesso”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it