A Roma 12 scuole si sfidano sull'innovazione

A Roma 12 scuole si sfidano sull’innovazione

ROMA – Entra nel vivo il Premio Scuola Digitale, la competizione voluta dal Miur per promuovere l’eccellenza e il protagonismo delle scuole superiori italiane nell’apprendimento e nell’insegnamento della didattica digitale.

Licei, Istituti Tecnici e Professionali, con il coinvolgimento attivo degli studenti, si sfideranno a colpi di progetti innovativi e con un alto contenuto di conoscenza, tecnica e tecnologia, anche di tipo imprenditoriale.

Making, coding, robotica, gaming, laboratori di impresa 4.0, Stem (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), creativita’ (arte, musica, storytelling), inclusione e accessibilita’, sono i temi su cui scuole e allievi si daranno battaglia. La fase che vede in gara istituti capitolini e della provincia sotto il coordinamento della Scuola-Polo Luigi Einaudi, si concludera’ il 23 maggio alla presenza dei dodici Istituti rimasti in gara dopo le preselezioni.

La competizione si terra’ a Roma presso la Casa dell’Architettura di piazza Manfredo Fanti 47 dove, dalle ore 9.30, i diversi team saranno chiamati a presentare i loro pitch – presentazioni brevi ed efficaci, vero e proprio biglietto da visita di ogni start up di successo – per poi passare la palla alla giuria che dovra’ proclamare i vincitori.

All’evento saranno presenti Massimiliano Smeriglio, Vicepresidente della Regione Lazio; Gildo De Angelis, Direttore Generale USR Lazio; Simona Montesarchio, Direttore Generale Innovazione Digitale del Miur. La giuria e’ composta da Maria Cristina Selloni (Roma Capitale), Paola Scamardi’ (Camera di Commercio), Luisa Arezzo (ScuolediRoma.it), Antonio Rizzi (CA Technologies), Patrizia Bergese (Equilibra), Antonio Carcaterra (La Sapienza) e Anastasia Buda (Samsung).

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it