Premiati i protagonisti dei "I Semi dell'Etica"

Premiati i protagonisti dei “I Semi dell’Etica”

ROMA – L’aula magna del Centro di preparazione olimpica “Giulio Onesti” di Roma ha ospitato la fase finale indoor della terza edizione de “I Semi dell’Etica”, il progetto educativo rivolto ai giovani che coniuga scuola e calcio al fine di valorizzare attraverso lo sport, la lealtà, l’amicizia ed il rispetto delle regole.

Al progetto, ideato dal Movimento per l’etica, la cultura e lo sport (Mecs) e portato avanti in collaborazione con la Lega Pro e l’Associazione centri sportivi italiani (Acsi), hanno partecipato undici istituti scolastici secondari di secondo grado adottati da altrettante Società calcistiche della terza serie.

La cronaca quotidianamente riporta episodi di devianza giovanile, c’è nel Paese il desiderio di una ripartenza propositiva dal mondo giovanile orfano di idealità e prospettive per questo il progetto “I semi dell’etica” punta ad avvicinare il mondo dello Sport a quello dell’Istruzione, al fine di smuovere le coscienze nei confronti della corretta convivenza e della cultura etica. Ricordando che il vero valore intrinseco dell’attività sportiva è il divertimento.

Il Progetto “I Semi dell’Etica” vede affiancati l’ACSI (Associazione Centri Sportivi Italiani), il MECS (Movimento per l‟Etica, la Cultura e lo Sport), e la Lega Pro. Dopo una prima fase nelle singole scuole, gli studenti hanno partecipato ad un torneo di calcio a cinque tra le quattro scuole scelte tra tutte le partecipanti, che si è svolto a Roma presso il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti”. Al termine del quale è stata scelta la squadra voincitrice dell’Eticampionato 2017/2018.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it