Riki si prende un periodo di pausa: "Ha bisogno di riposo"

Riki si prende un periodo di pausa: “Ha bisogno di riposo”

ROMA – “Oggi non ce la faccio a stare fermo, non riesco neppure a guardarmi una partita di calcio che la gamba comincia a tremare. Ma forse ho solo bisogno di un po’ di riposo, una vacanza”.
Queste le parole di Riki in un’intervista rilasciata a Vanity Fair circa una settimana fa.

Oggi, l’ex allievo di Amici ha deciso di mettere in atto ciò che ha detto, prendendosi un periodo di pausa dal successo.

nuovo album di riki

Riccardo Marcuzzo, in arte Riki, aveva comunicato su Instagram di aver annullato la sua partecipazione ai Wind Music Awrds causa influenza, per poi pubblicare una nuova Storia dove ammetteva la sua stanchezza.
“In realtà non voglio fare nessun evento se non piazza del Duomo perché mi sono rotto il ca***”.

Dopo il post allarmante, i suoi profili social sono stati disabilitati.
Alcuni hanno pensato ad un attacco hacker, ma a dissipare ogni dubbio è intervenuto il suo manager Francesco Facchinetti.

“Il profilo di RIKI non è stato hackerato, è offline perché deve staccare un attimo e ha bisogno di riposo”.

Sempre a Vanity Fair, Riki aveva espresso il suo stato sofferente nei confronti della fama.

“Adesso quasi niente (mi rende molto felice). Sono come un bicchiere colmo d’acqua: ho vissuto così tante cose straordinarie che è difficile che qualcosa mi emozioni tanto. La cosa brutta è che sono un po’ vuoto. Non posso cantare al Forum tutti i giorni, quell’adrenalina che provi sul palco davanti a 12 mila persone che sanno a memoria le tue canzoni… è una droga”.

Riki aveva anche parlato dei pericoli del successo, citando come esempio le sorti di Avicii e Justin Bieber.

“Guardi Avicii, un successo clamoroso, si è suicidato con un tappo di bottiglia. O Justin Bieber che è andato fuori di testa. Prima da fan vedevo solo la parte bella della fama, non capivo, ora sì: devi proteggerti e avere la testa per gestire le forze. Cerco di fare dei respiri profondi la sera. Certo, sono cambiato rispetto a un anno fa, è successo. Oggi non ce la faccio a stare fermo, non riesco neppure a guardarmi una partita di calcio che la gamba comincia a tremare. Ma forse ho solo bisogno di un po’ di riposo, una vacanza”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it