Allo Iuss di Pavia al via la settimana dell'orientamento universitario

Allo Iuss di Pavia al via la settimana dell’orientamento universitario

ROMA – Convergenze parallele tra letteratura, arte e scienza, come e perché cambiano la Costituzione, la salute e l’innovazione, lo spazio e il tempo, il cielo e la terra. Temi d’attualità e di suggestione per l’edizione 2018 della Scuola di orientamento universitario, promossa dalla federazione di Scuole universitarie superiori Iuss di Pavia, Sant’Anna e Normale di Pisa che da oggi a venerdì 13 chiama a raccolta a Palazzo Broletto di Pavia, sede dell’ateneo lombardo, 50 studenti selezionati tra oltre 1.000 candidati provenienti da tutt’Italia.

Dopo l’avvio del primo dei tre corsi della scuola di orientamento universitario, tenutosi al Sant’Anna di Pisa dal 25 giugno al 29 giugno scorsi, e dopo il secondo della Normale, ospitato al Conservatorio di Santa Chiara a San Miniato (Pisa) dal 2 al 6 luglio scorsi, tocca ora a Pavia accogliere i giovanissimi talenti scelti durante un processo di selezione svolto in collaborazione con le scuole secondarie superiori, a cui a marzo scorso si è rivolta la federazione delle scuole universitarie superiori per scegliere gli studenti che, per risultati scolastici e per profilo personale, fossero pronti a mettersi in discussione e a pensare al proprio futuro con determinazione. Le attività del corso sono state studiati per offrire ai giovani conoscenze, riflessioni e strumenti per orientarsi in modo consapevole alla scelta del percorso di studi universitari.

Ad aprire i lavori sono stati i saluti istituzionali portati dal Rettore dello Iuss, Michele Di Francesco, da Lucia Simonato, docente di Storia dell’Arte Moderna alla Scuola Normale Superiore, e da Vincenzo Lionetti, docente di Anestesiologia e referente per l’Orientamento dell’Istituto di Scienze della Vita alla Scuola Superiore Sant’Anna. Il corso è stato poi illustrato da Andrea Tiengo, coordinatore del Progetto Orientamento dello Iuss di Pavia e docente di Astronomia e Astrofisica. Nel tardo pomeriggio appuntamento con la consegna dei diplomi di licenza 2017-2018 a 68 allievi dei corsi ordinari della Scuola Iuss di Pavia. Un momento atteso ed emozionante, preceduto dalla lectio magistralis del professor Andrea Moro, docente di Linguistica generale allo Iuss di Pavia, che ha appena vinto il Premio Flaiano con il suo romanzo ‘Il segreto di Pietramala’.

Le lezioni in programma

Alle tre settimane della Scuola di orientamento universitario organizzate dalla federazione partecipano in tutto 112 tra docenti, ricercatori, professionisti, esperti e allievi ‘ambasciatori’ degli ambiti di studio e di ricerca delle tre scuole universitari superiori federate. Diversi i temi d’attualità che occuperanno le lezioni frontali, le tavole rotonde e i laboratori in cui si articola la settimana pavese: dalla letteratura all’arte e alle scienze, passando dai valori della Costituzione nella giornata di domani, che si aprirà con l’intervento del Rettore dell’Università di Pavia, Fabio Rugge. Mercoledì si parlerà invece di salute e innovazione, di tecnologia e sostenibilità, di big data e di cambiamenti climatici per arrivare, giovedì, a parlare di spazio e tempo e di cielo e terra. Infine, venerdì, la lezione conclusiva con il direttore dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale, Paolo Magri.

Sempre nella giornata conclusiva l’ospite d’eccezione sarà Andrea Zorzi, ex atleta, giornalista e attore che parlerà ai ragazzi di vittorie e sconfitte. La settimana si chiuderà con la consegna del Premio Luigi Orsenigo, in memoria del professore ordinario di Economia dell’innovazione allo Iuss dal 2011 al 2018, nonché coordinatore dei corsi ordinari e coordinatore del dottorato in Economics in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna. In qualità di delegato del Rettore per l’Orientamento nel 2015, a lui si deve l’avvio dell’attività di orientamento congiunta con la Scuola Sant’Anna di Pisa, poi estesa nel 2017 alla Scuola Normale, in un progetto federativo che lo ha sempre visto impegnato in primo piano.

I protagonisti del riconoscimento saranno i giovani, invitati a postare su instagram il racconto in diretta della settimana, con la frase e la foto più belle, premiate con un buono per l’acquisto di libri e musica. “Ci ha lasciati prematuramente due mesi fa, ma la dedizione e l’entusiasmo che ha riversato fin dall’inizio in questo progetto, l’attenzione umana che lo contraddistingueva, hanno lasciato un segno indelebile in questa iniziativa di orientamento”, sono le parole di affetto del Comitato scientifico della Scuola di orientamento universitario. “Ai partecipanti ai corsi sarà destinato il premio che, insieme alla famiglia, abbiamo istituito in sua memoria”, fanno sapere. “Daremo la parola ai partecipanti e al racconto della loro esperienza: l’entusiasmo degli studenti dei corsi di orientamento, la freschezza, la spontaneità e la loro profondità lo appassionavano ogni anno e saranno il modo migliore per averlo con noi anche quest’anno”, è la chiosa commossa del Comitato.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it