Agol premia nuovi 'comunicatori', oltre 300 candidati per un'esperienza unica

Agol premia nuovi ‘comunicatori’, oltre 300 candidati per un’esperienza unica

Riconoscimenti speciali a Gianni Letta e Franca Leosini

ROMA – Il Premio Agol ‘Giovani comunicatori’, nato per far dialogare le grandi aziende con giovani laureandi e professionisti che operano nel mondo della comunicazione, anche quest’anno, per la sua quarta edizione, ha visto la partecipazione di oltre 300 candidati.

Un successo di numeri la serata di ieri, presso il Circolo del Tennis del Foro Italico a Roma, in cui si sono ritrovati alcuni tra i nomi piu’ prestigiosi del mondo delle istituzioni, dell’imprenditoria e della comunicazione.

Il premio Agol conta sul sostegno di grandi aziende tra le quali Coca-Cola, Pirelli, Tim, Samsung, Lottomatica, Open Fiber, British American Tobacco, Baglioni Hotels, Gruppo Industriale Maccaferri, Mediolanum Farmaceutici, Hardcandy Fitness. Non manca il contributo di universita’ e istituti di formazione quali: Iulm, Ied, Roma Tor Vergata, Universita’ di Bari, Universita’ di Perugia, Universita’ di Cassino, Universita’ Guglielmo Marconi, Running Academy e partner tecnici come Edelman, Sinergie e The New’s Room.

I premi sono stati divisi in 2 tipologie: una per studenti universitari laureandi, tra i 18 e i 25 anni, e un’altra per giovani professionisti, occupati under 35 nel marketing e nella comunicazione. Per la ‘categoria Eventi’ sono stati premiati Fabio Calderone, per gli studenti, e Carlo Occhinegro, per i giovani professionisti.

Nella categoria ‘Corporate communication’ invece: Francesca Preziosi, per gli studenti, e Alessandro Piraino, per i giovani professionisti. Per la ‘Social media strategy’: Paola Zito, per gli studenti, Francesco Turri, per i giovani professionisti. Nella categoria ‘Storytelling’: Alice Savini, per gli studenti, Silvia Falabella, per i giovani professionisti. Infine per la categoria ‘Public affairs e Comunicazione istituzionale: Monica De Sanctis, per gli studenti, e Maria Rosa Cuciniello, per i giovani professionisti.

 

Il Comitato scientifico ha assegnato i premi seguendo il criterio dell’innovativita’ del ‘brief’ e della concreta fattibilita’ del progetto. In palio master e stage presso aziende e universita’ partner per la categoria studenti e, per i giovani professionisti, un premio in denaro.

Oltre alla consegna dei premi ai vincitori delle diverse categoria, Agol ha voluto consegnare un riconoscimento speciale a Gianni Letta per la sua lunga e brillante carriera nel mondo della politica e del giornalismo. “Sono onorato di ricevere questo riconoscimento– ha detto Letta, che ha aggiunto- ai giovani vincitori dico di essere ottimisti e fiduciosi. La comunicazione politica attuale non mi appassiona. È poco ragionata. Serve piu’ elaborazione di pensiero. Non puo’ essere ridotta a uno slogan, a un twitter”.

Premiata, come miglior storyteller della televisione, anche Franca Leosini che, sul palco, ha dichiarato: “Spero di meritare almeno un decimo delle belle parole che mi sono state rivolte qui stasera. Se si riesce a fare una televisione di qualita’ le persone si affezionano, la guardano. Gli ingredienti del successo? Pochi soldi, tanto lavoro. Pensate che solo per l’intervista a Sabrina Misseri e Cosima Serrano l’avvocato difensore mi consegno’ un plico di 10mila pagine”.

Il Premio Agol ‘Giovani Comunicatori’ si conferma un’iniziativa di grande successo, che ha permesso a numerosi giovani laureandi e professionisti di entrare in contatto con grandi aziende su progetti concreti e di vivere un’esperienza preziosa per la propria crescita personale e professionale.