Johnny Depp contro Amber Heard: “Era particolarmente aggressiva”

ROMA – A due anni dal loro addio, Johnny Depp e Amber Heard continuano a “discutere” a distanza. Questa volta è l’attore di Pirati dei Caraibi a rispondere alle accuse dell’ex che lo vedono implicato per molestie domestiche. 

Secondo quanto racconta oggi l’attore, non sarebbe stato lui a usare violenza contro l’attrice ma il contrario. Tutto risale al 21 aprile 2016, la sera prima del compleanno di Amber Heard. Depp sarebbe arrivato in ritardo di circa due ore al party della moglie che, infuriata, gli avrebbe sferrato due pugni, “era particolarmente aggressiva”. A quel punto, l’attore sarebbe passato alla difesa: “Dopo i pugni, l’ha afferrata per le braccia per impedirle di colpirlo di nuovo e le ha detto di smettere. Depp sostiene di averla poi spinta sul letto dicendole che se ne stava andando e di non seguirlo”.

Nel 2016, i fatti raccontati dall’ex signora Depp erano ben diversi. L’attrice aveva riferito di essere stata colpita con un cellulare in pieno volto. Una versione che Depp smentisce prontamente, portando in tribunale le testimonianze dei due poliziotti accorsi sulla scena dopo la presunta aggressione. I due dichiarano di non aver visto alcuna ferita sul volto della donna.

La risposta di Amber Heard

Non ci sta, però, Amber Heard ad incassare il colpo. La protagonista di The Rum Diary ha così risposto prontamente a quanto raccontato dall’ex marito con una nota ufficiale: “Queste accuse sono totalmente false. Basta leggere il recente articolo di Rolling Stone sul signor Depp per capire il suo stato d’animo. Il signor Depp è attualmente citato in giudizio in più sedi, anche per aver aggredito un uomo sul set di City of Lies. In molte occasioni, i testimoni oculari hanno constatato gli abusi di Johnny Depp su Amber Heard”.  L’attrice ha, inoltre, fatto causa al The Sun che per primo, qualche mese fa aveva parlato dei pugni sferrati al divo hollywoodiano. 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it