Appuntamento con la storia, Robben Ford al Lucca Winter Festival

Appuntamento con la storia, Robben Ford al Lucca Winter Festival

Il chitarrista statunitense suonerà il 15 novembre al Teatro del Giglio

Roma – Ci sono appuntamenti che vanno annunciati con un certo anticipo ed è questo il caso dell’arrivo di Robben Ford in Italia. Il Lucca Winter Festival torna così, annunciando la data del chitarrista statunitense in cartellone il prossimo 15 novembre al Teatro del Giglio. Un concerto di cui già si parla, perché Robben Ford è uno di quegli artisti che ti restano dentro, uno di quei musicisti che non si possono etichettare: suona e canta il blues ma anche il jazz, la fusion e il funky gli stanno benissimo. Cinque volte candidato ai Grammy e con più di 35 album (da solista e con diverse formazioni) all’attivo, Ford è stato definito dalla rivista Musician “Uno dei cento più grandi chitarristi del XX secolo”. I primi passi nel mondo della musica li ha mossi in adolescenza (negli anni Sessanta) ma la fama mondiale è arrivata negli anni Ottanta quando, nel 1986, è andato in tour con il mito Miles Davis. Insomma già solo per questo Robben Ford è storia, eppure di incontri ce ne sono tanti altri, per esempio con George Harrison e Joni Mitchell e con i Kiss, Burt Bacharach e Muddy Waters: tutte collaborazioni con la C maiuscola che lo rendono oggi leggenda. Tra i fondatori degli Yellow Jackets poi c’è lui, tant’è che nel 1977 si chiamavano Robben Ford Group. Il chitarrista statunitense è uno di quegli artisti capaci di mettere tutti d’accordo, padri e figli per esempio, aspiranti musicisti e quelli già “cresciuti”, ascoltatori più vintage e ragazzini di oggi.
Vederlo dal vivo è un’esperienza tutta da raccontare.