MoliseCinema, al via la sedicesima edizione con il super ospite Elio Germano

MoliseCinema, al via la sedicesima edizione con il super ospite Elio Germano

In programma fino al 12 agosto la rassegna propone lungometraggi, docufilm, incontri con gli autori e anteprime di cortometraggi del mondo

Roma – Al via oggi, a Casacalenda in provincia di Campobasso, Molisecinema. La rassegna, giunta quest’anno alle sedicesima edizione andrà avanti fino al 12 agosto e avrà come ospite d’onore Elio Germano. All’attore romano di origine molisana il Festival dedica un libro, “Elio Germano. Corpo, voce e istinto”, a cura di Raffaele Meale e Federico Pommier Vincelli, pubblicato da Cosmo Iannone Editore. Il volume, che inaugura la collana editoriale di MoliseCinema e viene presentato l’8 agosto, ripercorre la carriera dell’artista con saggi critici e interviste. Il Festival presenta anche una selezione di film con Germano protagonista dagli esordi a oggi. Attesi anche i registi dei lungometraggi in concorso: Silvia Luzi e Luca Bellino per Il Cratere, Paolo Sassanelli per Due Piccoli Italiani, Dario Albertini per Manuel, Paola Randi per Tito e gli alieni, Giancarlo Fontana per Metti la nonna in freezer, la coppia comica Corrado Nuzzo e Maria Di Biase per Vengo Anch’io, e Valerio Attanasio per Il Tuttofare, insieme all’attore Guglielmo Poggi. Ci sarà anche la giovane attrice Daphne Scoccia, ad accompagnare il corto “Via Lattea”.

Tra gli eventi “I Sessantotti”, una serie di incontri e proiezioni per ricordare il ’68 in occasione del 50° anniversario di un movimento che ha cambiato il costume, la società e il cinema, con una selezione dei film più significativi del periodo come quelli diretti da Antonioni, Ferreri, Pasolini e i fratelli Taviani. Ad arricchire la sezione, che si avvale della collaborazione dell’Archivio audiovisivo del Movimento operario, l’anteprima mondiale del documentario Gli Uccelli. Un assalto al cielo mai raccontato di Silvio Montanaro e Gianni Ramacciotti, che ricostruisce la storia del gruppo situazionista Gli Uccelli, uno dei più creativi del ‘68.

In anteprima mondiale sarà presentato anche Angeli Del Sud di Bruno Colella. Un emozionante viaggio in compagnia di Eugenio Bennato tra i suoni e l’anima del sud Italia.

A 100 anni dalla fine del primo conflitto mondiale, MoliseCinema presenta una mostra di immagini inedite realizzate sul set de “La Grande guerra” di Mario Monicelli dall’aiuto regista Mario Maffei. La mostra, a cura di Lucia Baldini, racconta il “dietro le quinte” del film interpretato da Vittorio Gassman, Alberto Sordi e Silvana Mangano, ed è accompagnata da un libro su Maffei presentato dal regista Daniele Costantini.

I 22 corti del concorso Paesi in corto offrono poi una panoramica del migliore cinema breve mondiale, con 2 anteprime mondiali, 3 anteprime internazionali e 15 anteprime italiane. Tra i titoli più significativi The Silent Child di Chris Overton (UK) il cortometraggio vincitore dell’Oscar 2018, e El Verano Del León Eléctrico, di Diego Céspedes (Cile), vincitore di Cannes-Cinefondation 2018.

Per il terzo anno il Festival rivolge la propria attenzione a un paese della Regione adriatico-ionica. Dopo il cinema albanese e quello croato, il Focus della XVI edizione è dedicato al Montenegro, in collaborazione con il Montenegro Film Center.

Il Festival, diretto da Federico Pommier Vincelli, è organizzato dall’associazione MoliseCinema. Promosso da Regione Molise e Comune di Casacalenda, ha il patrocinio e il contributo della Direzione Cinemadel Ministero per i Beni e le Attività Culturali.