Dal set di Grey’s Anatomy a Roma: ai nostri microfoni, Giacomo Gianniotti

Curiosità dal set del medical drama firmato Shonda Rhimes

ROMA – Moro, occhi ghiaccio, sorriso accattivante, all’occorrenza anche medico. Si tratta di Giacomo Gianniotti, noto al grande pubblico per il Dottor Andrew DeLuca, da qualche anno tra le corsie dei reparti dell’amatissimo medical drama firmato Shonda Rhimes, Grey’s Anatomy.

I suoi tratti somatici nordici ingannano: classe 1989, italiano, o meglio, “romano de Roma”. L’attore è nato nel quartiere Garbatella, dove ogni cosa sprizza di veracità capitolina. Ma il suo cuore si divide tra l’Italia e il Canada. Da giovanissimo infatti si trasferisce con la sua famiglia a Toronto. 

Teatro, cinema e tv con Grey’s Anatomy

Capisce fin da subito qual è la sua strada: all’età di 10 anni infatti esordisce nel film di Giulio Base La bomba, girato a Cinecittà, in cui recita al fianco di Shelley Winters e Alessandro Gassman. Il suo curriculum, inoltre, vanta la partecipazione nell’opera The Little Years di John Mighton e nel piccolo schermo in CopperReignI misteri di Murdoch, Selfie e in molte altre serie tv.

Il 2015 è un anno fortunatissimo per Gianniotti: l’attore approda sul set di Grey’s Anatomy per impossessarsi del camice del Dr. Andrew DeLuca: uno specializzando del  Grey Sloan Memorial. Fa il suo ingresso nel medical drama alla fine dell’undicesima stagione.

Dal piccolo schermo al cinema. Gianniotti ottiene una parte in Race – Il colore della vittoria di Stephen Hopkins, film biografico sulla vita di Jesse Owens, uscito in sala nel 2016.