Giovani disorientati sul lavoro? A Bologna focus su orientamento

Giovani disorientati sul lavoro? A Bologna focus su orientamento

Da indagine emerge difficoltà di comunicazione anche tra generazioni

BOLOGNA – A Bologna Fiere si parla ancora di orientamento, perche’ per gli adolescenti di oggi e’ ancora un argomento confuso, in cui faticano a comunicare gli studenti con i professionisti, le aziende con gli studenti, gli adulti con i giovani, ma anche i preadolescenti con i loro compagni piu’ grandi.

E’ quanto emerge da un’indagine svolta da Radio Immaginaria, che appunto ha uno staff tutto adolescente, e che coi partner Inps, il ministero del Lavoro, Confindustria Emilia e Regione Emilia-Romagna ha organizzato l’evento.

Due giorni, il 5 e 6 settembre nell’ambito della manifestazione di Confindustria Farete, fatti di conversazioni e confronto, scambio di domande, esperienze, consigli. Il programma e’ fitto e prevede numerose talk con scrittrici, giornalisti, atleti, professori e professionisti di ogni genere, conduce i dibattiti Rudy Zerbi.

Ci sono i ‘case cubers’ che illustrano diversi modi di fare impresa e di lavorare in maniera piu’ o meno creativa e ci sono i big, come Salvatore Aranzulla, Cris Brave, Lo Stato Sociale e Tedua. Il palco e’ pronto per lo spettacolo di stasera, poi domani si ricomincia, alle 10.

Tedua ai giovanissimi: “Portate sempre rispetto ai professori”

Prima di esibirsi sul palco di Teen Parade Tedua e Lo stato sociale sono stati intervistati dai giovanissimi ragazzi e ragazze di Radio Immaginaria, il network che ha organizzato l’evento. Dai ragazzi dello Stato Sociale il monito: “Tenetevi aperta la possibilità di cambiare. Ogni scelta è un rischio, magari ti pentirai però devi sempre renderti conto che hai la possibilità di cambiare”

“Portate sempre rispetto ai professori” ha invece affermato Tedua ai ragazzi: “Se incontrate qualcuno che non merita rispetto trovate un modo intelligente di dimostrarlo, ma rispettatelo comunque”. Alla domanda sull’utilizzo di cannabis nei video musicali risponde: “Le canne nei video sono di CBD, marijuana legale. Non c’è niente di illegale, dovrebbe invece essere criminalizzato chi fomenta l’odio per strumentalizzarlo”.