Ho cominciato a prendere qualche pastiglia di carbone vegetale per problemi di gonfiore addominale…

Buonasera cari esperti,
Torno nuovamente a scrivervi per altri dubbi. Incollo di seguito la mia precedente mail per evitare di ripetere dall’inizio le mie esperienze (aggiungo però le date precise):
Sono una ragazza di 20 anni. Assumo la pillola Lusinelle da circa un anno ammezzo, senza mai dimenticarla o assumerla scorrettamente. Un mese fa ho iniziato una relazione con il mio attuale ragazzo. Una settimana fa (19 Agosto) ho cominciato a prendere qualche pastiglia di carbone vegetale per problemi di gonfiore addominale, 1/2 compresse (non tutti i giorni) a distanza dall’ora in cui prendo la pillola. Ieri però (24 Agosto), dopo aver assunto normalmente la 16esima pillola alle ore 15, ho anche preso erroneamente una pastiglia di carbone vegetale a circa mezz’ora di distanza dalla pillola. Dopo circa 10-12 ore (circa le 02.00 del mattino di Sabato 25 Agosto) ho avuto rapporti non protetti col mio ragazzo ma senza eiaculazione interna, solo esterna. Abbiamo avuto rapporti anche stamattina (ore 10.00 del mattino di Sabato 25 Agosto) sempre con le stesse modalità. Avendo letto poco fa su internet che il carbone vegetale potrebbe diminuire l’effetto anticoncezionale, mi è preso il panico… sono a rischio?
Aggiungo che, preoccupata per la possibile interazione carbone-pillola, ho deciso di prendere Norlevo, assumendola circa alle ore 10.00 del mattino di Domenica 26 Agosto (quindi entro le 48 ore dai rapporti). Nel mentre, seguendo le indicazioni del farmacista che mi ha venduto Norlevo, ho continuato a prendere normalmente la pillola Lusinelle fino alla fine del blister (ho concluso la scatola il 29 Agosto, Mercoledì. In questa data ho avuto un rapporto col mio ragazzo questa volta protetto, dato che volevo evitare ansie). Da quando prendo la pillola (Gennaio 2017), finendo la scatola di Mercoledì, le mestruazioni mi vengono sempre di Domenica. Questa volta però (presumo in seguito all’assunzione di Norlevo, che so che può provocare ritardi), le mestruazioni mi sono venute con un giorno di ritardo, la mattina di Lunedì 3 Settembre, con flusso normale al mio solito, e sono terminate la sera di Giovedì 6 Settembre (per una durata totale di 4 giorni). Mi sono tranquillizzata, in data 6 Settembre ho ricominciato la pillola come al solito, e in data 9 Settembre ho avuto due rapporti protetti (sempre per evitare ansie), col mio ragazzo. Oggi (10 Settembre) avverto però nuovamente gonfiore e lievissimo dolore al basso ventre, una sensazione di malessere e pressione bassa proprio come succede quando devono arrivarmi le mestruazioni. Erano false mestruazioni quelle che ho avuto? Mi arriverà di nuovo il ciclo? Perché? Sono comunque a rischio? Non devo avere rapporti per un po’ per evitare rischi?
Mi scuso per il lungo racconto e confido nel Vostro aiuto.
Grazie mille

Anonima


Cara Anonima,
pur non essendoci evidenze scientifiche sull’interferenza del carbone vegetale con altri farmaci, se ne consiglia l’assunzione a distanza di 12 ore prima o 3 ore dopo quella della pillola, questo perchè, grazie alle sue capacità di trattenere sulla sua superficie liquidi, gas, tossine, virus, agenti patogeni, potrebbe interferire anche sull’assorbimento dei farmaci. Capiamo pertanto le tue ansie rispetto al tuo racconto.
L’assunzione di Norlevo dovrebbe aver fugato tutti i tuoi dubbi, è pur vero che prima si assume, maggiore è la sua efficacia. Norlevo è comunque un farmaco molto forte e potrebbe avere degli effetti sui cicli successivi, è pertanto probabile che i fastidi che provi siano riferibili a questa.
Inoltre il tuo stato di allerta potrebbe portarti ad essere molto ricettiva e sensibile alle modificazioni del tuo corpo specie nella zona in cui stai investendo tante ansie come quella pelvica. Per fugare ogni dubbio e per riprendere una vita sessuale serena ti consigliamo comunque  di rivolgerti al tuo ginecologo di fiducia per capire con lui i motivi certi di questi dolorini che avverti e del gonfiore che hai.
In futuro ricordati dell’importanza di allontanare l’assunzione del carbone vegetale da quella della pillola e che un rapporto con eiaculazione esterna non si può definire sicuro, quando si è nel dubbio, è preferibile l’uso del  preservativo.
Speriamo di esserti stati utili!
Un caro saluto!