"Enjoy!", volontari in ostelli della gioventù per turismo consapevole

“Enjoy!”, volontari in ostelli della gioventù per turismo consapevole

Il 18 settembre, nella sede dell’Agenzia Dire, la presentazione del progetto

ROMA – Con l’intento di promuovere il Servizio Civile quale esperienza di crescita e formazione per i giovani ed offrire un momento di approfondimento per una scelta consapevole del progetto in base alle proprie attitudini e aspirazioni, A.I.G. – Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù e Amesci presenteranno il prossimo 18 settembre a Roma “Enjoy!”, il progetto di Servizio Civile contenuto nel Bando di selezione 2018, pubblicato lo scorso 20 agosto dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

La conferenza stampa di presentazione si terrà martedì alle 11.30 nella sede dell’Agenzia di Stampa Dire in Corso Italia 38/A a Roma. L’iniziativa mira ad illustrare le azioni che verranno messe in campo da 26 volontari Servizio Civile, in 9 diverse regioni italiane, per rafforzare le attivita’ di A.I.G. volte a favorire il turismo giovanile, da intendersi non più come esperienza casuale e puramente di svago, ma come strumento concreto per la formazione di una compiuta personalità individuale e sociale.

Le occasioni di scambio che il turismo offre al di là di ogni barriera politica, culturale, sociale, ideologica, creano infatti nelle nuove generazioni un’abitudine al dialogo, spingono al confronto e stimolano un più ampio spirito di tolleranza e solidarietà. In questo contesto gli ostelli della gioventù, concepiti sin dalla loro comparsa sullo scenario del turismo internazionale come i luoghi fisici in cui i giovani con diversi background socio-culturali hanno la possibilità di condividere momenti di socialità, svolgono senza dubbio un ruolo fondamentale.

In particolare con “Enjoy!” A.I.G. e Amesci puntano a promuovere tra i giovani un turismo responsabile, ossia una forma alternativa di turismo non ispirata alle mere logiche consumistiche, ma in grado di avvicinare alla conoscenza del patrimonio storico, artistico e culturale del nostro Paese in un’ottica educativa e formativa.

Attraverso l’attivazione di sportelli informativi si vuole coinvolgere per 12 mesi i giovani volontari in interventi volti a migliorare la quantità e la qualità del flusso informativo sul patrimonio artistico e culturale rivolto ai giovani viaggiatori e diffondere la consapevolezza del suo valore. L’incontro si concluderà con la testimonianza di un giovane volontario di servizio civile impegnato nella sede nazionale di AIG a Roma.

Introduce Carmelo Lentino, Segretario Nazionale AIG; intervengono: Filippo Capellupo, Presidente AIG Enrico Maria Borrelli, Presidente Amesci e Forum Nazionale Servizio Civile; modera Roberto Messina, giornalista e capo Ufficio Stampa AIG. É possibile partecipare inviando la richiesta di accreditamento a comunicazione@amesci.org.