Cascare nei tuoi occhi, online il video del nuovo singolo di Ultimo

Cascare nei tuoi occhi, online il video del nuovo singolo di Ultimo

Terzo estratto da Peter Pan

ROMA – È in rotazione radiofonica  e disponibile negli store digitali da venerdì 14 settembre Cascare nei tuoi occhi, l’ultimo singolo di Ultimo, terzo brano estratto dal disco Peter Pan già certificato disco di Platino.

Una ballad melodica dalle sonorità accattivanti, in pieno stile Ultimo.Cascare nei tuoi occhi – ha detto l’artista – è un brano  con un sound molto accattivante e, la tematica come sempre, è su quello che non ho“.

Da venerdì è online anche il video del singolo, girato interamente a Shanghai. Cascare nei tuoi occhi, diretto da Emanuele Pisano, in poche ore, ha superato ha superato le 380 mila visualizzazioni ed è stabile alla posizione numero 8 delle tendenze di YouTube.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Venerdì 14 Settembre uscirà in radio ‘Cascare nei tuoi occhi’ insieme al video ufficiale!🌟

Un post condiviso da Ultimo (@ultimopeterpan) in data:

Ultimo live

Sono stati annunciati, con più di tre mesi di anticipo, i sold out delle 2 date del Palalottomatica di Roma, del 1° e del 2 Novembre e del 4 Novembre al Mediolanum Forum di Milano. 

Ultimo è l’artista più giovane ad esibirsi nei due palazzetti più importanti d’Italia.

I tre appuntamenti dal vivo del cantautore si apriranno con una DATA ZERO a Roseto Degli Abruzzi, il 30 ottobre 2018 al Pala Remo Maggetti.

Traguardi importantissimi per Ultimo, 22enne romano, vincitore nella sezione nuove proposte a Sanremo 2018 con il singolo Il ballo delle incertezze – certificato disco di Platino. Il video, pubblicato a dicembre 2017, ad oggi ha superato 27 milioni di visualizzazioni.

Platino anche il suo primo album Peter Pan. Oro, invece, il brano Poesia senza Veli, secondo estratto dal disco Peter Pan. Da non dimenticare i sold out delle dodici date del suo Peter Pan Tour 2018 nel mese di Maggio.

 

Ehi
Vorrei conoscerti quando è mattina
Dirti la sera: “Ti prego spegni la luce”
Vorrei svegliare con te il mio vicino
Per il casino e non dargli mai pace

Ma non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile
Vorrei lasciare sul tuo comodino
Un caffè caldo per ogni mattina
Vedere che ti svegli d’improvviso e poi
Chiudi gli occhi e fingi di dormire
E non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile

Ma poi mi parli dei tuoi drammi
Dei tuoi genitori
Che sono assenti e non li vedi
Da anni migliori
E poi mi parli di tuo padre quanto è stronzo a cena
Che quando parli non ti guarda e non pone il problema
Ed io che invece vorrei solo averti più vicino
Cascare nei tuoi occhi e poi vedere se cammino
Che sono grandi come i dubbi che mi fanno male
Ma sono belli come il sole dopo un temporale
E poi ti penserò
E poi ti penserò
E poi ti perderò
E poi ti perderò

Vorrei spiegarti che fuggire non serve
Se nessun posto è abbastanza lontano
Se nessun posto è abbastanza lontano da te e
Vorrei parlarti ma non riesco mai a farlo
E rovinare tutto quello che è stato
Che a volte le parole sono un inganno
Sono i rimorsi di chi se n’è andato
E non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile

Ma poi mi parli dei tuoi drammi
Dei tuoi genitori
Che sono assenti e non li vedi
Da anni migliori
E poi mi parli di tuo padre quanto è stronzo a cena
Che quando parli non ti guarda e non pone il problema
Ed io che invece vorrei solo averti più vicino
Cascare nei tuoi occhi e poi vedere se cammino
Che sono grandi come i dubbi che mi fanno male
Ma sono belli come il sole dopo un temporale
E poi ti penserò
E poi ti penserò
E poi ti perderò
E poi ti perderò