Open Day Junior al CPM Music Institute di Milano diretto da Franco Mussida

Open Day Junior al CPM Music Institute di Milano diretto da Franco Mussida

Un incontro tra giovanissimi amanti della musica, docenti e musicisti del calibro di Franco Mussida, direttore del CPM, chitarrista tra i più grandi in Italia sin dai tempi della PFM con Fabrizio De Andrè. Questo è stato, sabato 15 settembre a Milano, l’Open Day Junior al CPM Music Institute diretto e fondato da Franco Mussida nel 1984. Una cinquantina di aspiranti studenti dell’istituto si sono avvicendati nelle sale prova della scuola milanese per sostenere la loro audizione musicale con i tutor del CPM. E contemporaneamente lo spazio di lezioni aperte con altri docenti della scuola ha permesso ai piccolissimi di familiarizzare con le corde della chitarra o le bacchette della batteria.

“La musica è una meraviglia del cielo che continua a mostrare lati sempre nuovi, lati che devono essere scoperti, sistematizzati, per favorire la crescita delle persone. Soprattutto a partire dai giovani. […] Mi sento entusiasta di lavorare insieme alle nuove generazioni e sono 35 anni che lavoro con generazioni che vanno dai 16 ai 24 anni. E’ uno scambio continuo di interessi e meraviglie”. Così il direttore Franco Mussida intervistato da Diregiovani.

Da qualche anno poi la decisione di avviare percorsi junior, destinati ai ragazzi fino ai 13 anni. Ha argomentato Mussida: “La fine dell’infanzia è l’età in cui l’elemento del suono smette di essere qualcosa che viene assorbito come elemento ripetitivo e diventa invece qualcosa che comincia ad agganciarsi a una percezione affettiva più forte, che poi esploderà nell’adolescenza. […] Per questi obiettivi utilizziamo la curiosità, non utilizziamo la competizione, utilizziamo l’elemento associativo, di gruppo, infatti le attività di insieme sono nella struttura dei corsi”.

Come si legge sul sito ufficiale del CPM, la scuola nasce con l’obiettivo di riempire una lacuna nell’insegnamento delle tecniche strumentali e vocali moderne, prima affidate all’esperienza sul campo, al fai da te e ai rari metodi americani reperibili. Reclutando alcuni tra i migliori musicisti in circolazione, Franco Mussida inizia a strutturare il modello didattico multidisciplinare del CPM come scuola di musica popolare. 

Il CPM ogni anno apre le sue aule a oltre 450 giovani promesse della musica, offrendo loro più di 400 corsi che formano figure professionali dell’intero indotto musicale: strumentisti, cantanti, tecnici, arrangiatori, autori di testi, giornalisti musicali, fonici, speaker, insegnanti. La loro formazione è affidata stabilmente a più di 80 tra i migliori musicisti di fama nazionale e internazionale che usano una didattica chiara ed efficace, oltre ad altri grandi professionisti a cui sono affidate lezioni di visiting professor. Inoltre, grazie alla collaborazione con la Provincia di Milano, il CPM attiva anche grandi progetti nell’ambito del sociale e del disagio giovanile, come un laboratorio musicale nel Carcere di San Vittore.

Nel 2005 il Comune di Milano attribuisce al CPM l’Attestato di Benemerenza, Ambrogino d’Oro, con le seguenti motivazioni: “Non solo scuola di Musica, ma vero progetto di crescita umana. […] Pensata per i giovani talenti, la scuola ha saputo andare oltre i suoi obiettivi musicali, contribuendo fattivamente alla maturazione civica di generazioni di milanesi”. 
Il 16 Maggio 2017 ha ottenuto il riconoscimento del MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca come Scuola di Alta Formazione per i corsi di Strumento e di Canto validi per il conseguimento del Diploma Accademico di Primo Livello in Popular Music. 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it