Uomini e Donne. Gli sponsor hanno scaricato Sara Affi Fella

Uomini e Donne. Agenzia e sponsor scaricano Sara Affi Fella

ROMA – Dopo i follower, anche l’agenzia e gli sponsor hanno abbandonato Sara Affi Fella. La reazione dell’ex tronista? Sparire da Instagram.

L‘agenzia Steve&More Consulting è stata la prima a prendere le distanze – attraverso un post su Instagram – dall’indecoroso comportamento dell’ex tronista.

Comprendiamo perfettamente tutti i vostri punti di vista. Siamo sconcertati per quanto accaduto soprattutto perché ne siamo venuti a conoscenza tramite il web stamane. Alla luce di quanto emerso, pertanto, vi informiamo che Sara non farà più parte della nostra agenzia“.

Tra gli sponsor che hanno collaborato con Sara Affi Fella c’è Garnier e il fashion store Pavidas:

La trasparenza è uno dei valori fondamentali di Garnier e di Fructis – ha scritto l’azienda in una storia su Instagram Crediamo nel valore del dialogo e stiamo leggendo ogni vostro commento. In queste ore stiamo seguendo con attenzione la vicenda televisiva di Sara Affi Fella e con voi siamo spettatori sorpresi di quello che sta accadendo. Non preoccupatevi, vi terremo informati e sarete i primi a ricevere aggiornamenti sulle nostre decisioni appena la situazione sarà più chiara“.

Come Garnier anche Pavidas prende le distanze dai fatti attraverso le storie di Instagram: “Ci dissociamo commercialmente dall’immagine di Sara perché non sposa i principi morali della nostra azienda“.

Mai mettersi contro Maria De Filippi e la redazione

Secondo la segnalazione arrivata in studio durante la registrazione della puntata il 23 settembre, la storia tra Sara Affi Fella e Nicola Panico non sarebbe finita il giorno del falò di confronto a Temptation Island ma sarebbe continuata per tutto il periodo del trono della Affi Fella fino a che lei non lo ha lasciato per il calciatore Vittorio Pargini. Gli utenti della rete sostengono che il testimone anonimo sia Nicola. Una vendetta che Nicola avrebbe scatenato contro Sara per essere stato lasciato. 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it