Il mio amico gay chiede ad un mio amico etero di dargli un bacio…

Salve,
Sono una ragazza di 23 anni, da qualche tempo ho dei problemi di ansie e preoccupazioni che non riesco a risolvere.
Da qualche giorno ho un pensiero che mi tormenta, e vorrei chiedere consiglio a voi che sempre mi avete aiutato. La questione è questa: qualche giorno fa ero con degli amici, uno tra questi è omosessuale convintissimo e dichiaratissimo. Scherzando, il mio amico gay chiede ad un mio amico etero di dargli un bacio, cosa che il ragazzo rifiuta dicendo “Guarda qua hai tante amiche, dallo a lei o a lei un bacio no?”, indicando anche me.
Il mio amico gay ha detto che non avrebbe avuto nessun problema perché non gli avrebbe fatto schifo, e io anche ho detto che non c’era nulla di male. Per dimostrarlo quindi ci siamo dati un bacio a stampo. Li per li l’ho fatto tranquillamente, senza pensare davvero che ci fosse qualcosa di male: da subito dopo mi sono pentita e mi sono sentita terribilmente in colpa verso il mio ragazzo, perché so che gli darebbe fastidio. Io sono innamorata persa da 3 anni, non tradirei mai e poi mai il mio ragazzo, e il bacio a stampo era stato davvero per scherzare con un amico che ha totalmente altri gusti. Io però mi sento come se avessi tradito il mio ragazzo, ma non glielo voglio dire perché al tempo stesso non ha significato davvero nulla, è stato al pari di un bacio sulla guancia. Ho paura che se glielo dicessi mi lascerebbe o perderebbe la fiducia in me, o si sentisse in diritto di poter fare altrettanto.
Dall’altra parte sono logorata dal non dirglielo, perché non gli ho mai nascosto nulla.
Non so che fare, vi prego aiutatemi.

Anonima, 23 anni


Cara Anonima,
da quello che ci sembra di capire è stato un momento di gioco e di goliardia, non vi era nessuna intenzionalità o possibilità di mancare di rispetto a qualcuno, in particolar modo al tuo ragazzo. Sicuramente il tuo amico gay ha lanciato una bella provocazione ma non crediamo l’intenzione fosse quella di creare una precisa difficoltà. Magari conosce anche il tuo ragazzo e la sua gelosia.
Ci colpisce però, nella tua descrizione, il passaggio da un momento così giocoso o potremmo definire superficiale ad un un senso di colpa e una paura così profonda che metterebbe in discussione tutte le  tue certezze. Lo avvertiamo come un passaggio forte, come se da un momento all’altro qualsiasi cosa indifferenziata potrebbe rompere un vetro in mille pezzi. Sembra quasi che ci voglia raccontare di altri timori e aspettative, ma queste sono solo nostre supposizioni.
Magari hai ragione il tuo ragazzo potrebbe provare fastidio, potrebbe giudicare l’episodio troppo superficiale, potrebbe magari anche stupirti e farsi una risata ma perchè dovrebbe mettere in discussione la tua fiducia e il vostro rapporto?
In amore non c’è un manuale preciso con il decalogo della cosa giusta da fare, ma quello che possiamo suggerirti come in fondo tu stessa hai accennato è di vedere questo episodio nella sua reale natura senza interpretare troppo, non ha significato nulla.
Dovrebbe forse farti 
più riflettere questa ansia e questa propensione nel mettere sempre in discussione tutto, forse hai altre preoccupazioni? temi qualcosa? Sembra che sia più tu a non fidarti di te stessa, ci sembra come se dovessi in qualche modo puntarti il dito contro.
Ovviamente questi sono solo spunti di riflessione che potrebbero aiutarti a fare più luce quando ci sono momenti di blackout e sembra che non ci sia più una strada davanti a noi.
Speriamo di essere stati di aiuto.
Un caro saluto!

1 Ottobre 2018