I primi "Appunti sulla felicità" di Jacopo Ratini

I primi "Appunti sulla felicità" di Jacopo Ratini

“Cose che a parole non so dire” è il primo singolo che anticipa l'uscita del nuovo lavoro discografico del cantautore romano

Roma – «A volte dirsi tutto non è fondamentale se non aggiunge altro» perché ci sono cose che a parole non sappiamo proprio dire, ma che – evidentemente – se cantate vengono benissimo.

Il nuovo singolo di Jacopo Ratini, che si intitola proprio Cose che a parole non so dire, è un viaggio leggero verso il lato bello del silenzio: tacere infatti «non significa mentire».

Ascoltate attentamente questo brano e preparatevi a prendere Appunti sulla felicità, che è un consiglio ma anche il titolo del disco del cantautore romano, in uscita il prossimo 9 di novembre.

È con questo singolo che Jacopo anticipa il nuovo lavoro discografico e lo fa con una canzone sul “non detto” inteso come dono prezioso, da custodire e svelare solo a chi lo merita realmente o a chi abbia voglia di scoprirlo e conoscerlo.

E anche il videoclip, diretto da Federico Toraldo, è un incontro che non prevede parole, solo piccoli ma efficaci gesti, a dimostrazione che «a volte dirsi tutto non è fondamentale se non aggiunge altro» a ciò che già è evidente e concreto. Il protagonista è un panda moderno ed umanizzato nella sua routine quotidiana: solo, malinconico, insoddisfatto, smartphone dipendente, inquieto. L’incontro con un panda di sesso femminile, suo opposto e contrario (gioiosa e amichevole) lo riporta in vita. Una storia d’amore tra due panda in un mondo popolato da esseri umani. Una storia che potrebbe quasi somigliare ad un sogno ma che in realtà un sogno non è.

Jacopo Ratini canta di rapporti interpersonali e lo fa nel migliore dei modi, offrendo a chi ascolta più di uno spunto, molto piacere e diversi sorrisi.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it