'Che impresa ragazzi', vince il liceo Jarach di Milano con 'Offi'

‘Che impresa ragazzi’, vince il liceo Jarach di Milano con ‘Offi’

ROMA – Accendere e spegnere la luce da smartphone con un semplice click da oggi non e’ piu’ un sogno per sbadati. A progettare la prima placca domotica per interruttori completamente gestibile da smartphone, con tanto di antifurto, sensore antigas e sensore per le perdite d’acqua, sono stati gli studenti del liceo ‘F. Jarach’ di Milano, che con il progetto ‘Offi’, sostenuto dalla Global Thinking Foundation, si sono aggiudicati il primo premio dell’XI edizione di ‘Che impresa ragazzi’, il concorso nazionale per le scuole secondarie di secondo grado promosso dalla fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio (Feduf) in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca per sostenere e stimolare l’autoimprenditorialita’ giovanile e sensibilizzare gli studenti ai temi dell’educazione finanziaria.

Le undici scuole finaliste, dopo aver affrontato i percorsi di alternanza scuola-lavoro e superato la selezione territoriale, si sono date appuntamento oggi pomeriggio alle scuderie di Palazzo Altieri a Roma per presentare il proprio progetto di impresa alla giuria che ha premiato i vincitori alla presenza, tra gli altri, di Giovanna Boggio Robutti, direttore generale Feduf, Giuseppe Ghisolfi, vice presidente del Gruppo Europeo Casse di Risparmio, Viviana Cozi, dirigente dell’ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne del Mef-Dipartimento del Tesoro, e Giuseppe Colangelo, della direzione generale Ordinamenti del Miur.  Quattro i minuti a disposizione di ciascun gruppo scuola per illustrare il business plan e convincere i giurati della bonta’ del proprio progetto sulla base dell’idea, della sostenibilita’ ambientale ed economica e dell’innovazione, come dettato dagli obiettivi dell’Agenda Onu 2030.

A riuscire nell’impresa, oltre agli studenti del liceo ‘Jarach’ di Milano (che avranno la possibilita’ di soggiornare per due giorni a Torino e visitare il Museo del Riparmio) anche i team dei licei ‘Martin Luther King’ di Genova, secondo classificato, e ‘E. Stein’ di Gavirate, in provincia di Varese, terzo sul podio, che hanno ricevuto una targa e un buono acquisto Feltrinelli. La 4S dell’istituto genovese ha conquistato la medaglia d’argento con ‘Green Gym’, una palestra innovativa, ecologica e funzionale dove l’energia meccanica muscolare viene trasformata in elettricita’, garantendo, con il supporto di pannelli solari e pale eoliche, la completa autosufficienza della struttura e una riduzione delle spese generali e delle tariffe per i clienti.

Agli studenti del ‘Luther King’, sostenuti da Banca Carige, e’ andata anche la menzione speciale per il video piu’ votato sul sito ‘EconomiaScuola’ tra gli oltre cinquanta presentati dalle scuole partecipanti. Dare una mano agli automobilisti alla disperata ricerca di un parcheggio e’, invece, l’obiettivo degli studenti dello ‘Stein’ di Gavirate, sostenuti da Ubi Banca, con ‘Fast Parking’, l’app che permette con un click di abbattere i tempi di ricerca del posteggio auto attraverso un servizio gratuito di mappatura e uno premium (2,49 euro l’anno) di prenotazione.

Tra i finalisti anche il liceo dell’Opera S. Alessandro di Bergamo con i distributori automatici di cancelleria da inserire nelle scuole (‘DAC srl’), l’istituto ‘Marzoli’ di Palazzolo, in provincia di Brescia, con il progetto ‘Glass Lab’, un’azienda che offre test e consulenze e test in ambito chimico, e il liceo ‘G. Galilei’ di Firenze, con ‘Magic Outfitter’, l’applicazione che abbina i vestiti in guardaroba eliminando lo stress del “Cosa mi metto”.

 

Le studentesse dell’istituto ‘Vernelli’ di Cingoli, in provincia di Macerata, hanno puntato sul turismo ecosostenibile ed enogastronomico del proprio territorio con il progetto ‘A wonderful world’, pensato per Camerino, mentre l’istituto ‘Gonzaga’ di Milano, con ‘World sweet world’, si e’ rivolto ai viaggiatori alla ricerca di un’esperienza di viaggio personalizzata e smart. Due gli istituti romani presenti: il liceo scientifico sportivo del convitto nazionale Vittorio Emanuele II di Roma con il progetto ‘Healfull’, una srl profit che offre servizi di salute e benessere, e il liceo ‘Avogadro’, che partendo dal problema del caro-libri ha ideato ‘Ubik’, la casa editrice scolastica di manualistica digitale che permette di abbattere i costi e rendere il testo coerente con le lezioni in classe.

Unica scuola del Sud presente l’istituto ‘Pantaleo’ di Torre del Greco, in provincia di Napoli, che ha presentato ‘Pantaservice’, un internet point di ultimissima generazione a portata di studente che punta alla valorizzazione del territorio, progettato con ambienti minimal hi-tech, corsi di formazione e masterclass e un servizio di cartoleria e tipografia. “Questa iniziativa e’ fondamentale perche’ si inserisce in una delle attivita’ e delle linee sostenute e promosse dal ministero dell’Istruzione- dichiara Colangelo nel corso della cerimonia di premiazione- Proprio all’inizio di quest’anno il Miur ha trasmesso agli istituti secondari una nota per rendere strutturali i percorsi all’autoimprenditorialita’, inviando in allegato alla nota un sillabo che accompagna le scuole in questo percorso. La nostra finalita’ e’ promuovere e sviluppare competenze attraverso l’innovazione e l’assunzione di responsabilita’ e rischi, oltre alla capacita’ di trasformare le idee in azioni”.

Concetti ripresi da Ghisolfi, che ha spiegato agli studenti cosa sono spread, debito pubblico e deficit, facendo il punto sulla situazione economico-finanziaria del nostro Paese, e da Filomena Frassino, che ha illustrato il progetto di Global Thinking Foundation ‘Donne al quadrato’ che offre corsi di alfabetizzazione finanziaria al femminile di base e avanzati e un corso di pianificazione imprenditoriale, per accompagnare le imprenditrici in erba verso la consapevolezza di cosa significa implementare un’idea e incoraggiarle verso il mondo della finanza. “Le vostre idee sono tutte eccellenti- dichiara in chiusura Nicola Saldutti, caporedattore Economia ‘Corriere della Sera’ e giurato del concorso- Una cosa che ho sentito in tutti i vostri progetti e’ la passione. Ricordate che l’innovazione non e’ solo tecnologia, ma la capacita’ di innovare, vedere le cose da un altro punto di vista e di capire che a volte bisogna individuare la soluzione piu’ semplice”. E conclude, citando il presidente degli Stati Uniti Calvin Coolidge: “Solo la perseveranza e la determinazione sono onnipotenti”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it