3 Giorni per la Scuola, alla scoperta della STEAM a Città della Scienza

3 Giorni per la Scuola, alla scoperta della STEAM a Città della Scienza

ROMA – STEAM come Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica.
E’ l’innovazione tecnologica il focus dell’edizione 2018 di 3 Giorni per la Scuola, il principale evento in Italia dove l’innovazione didattica incontra gli studenti. L’iniziativa, in programma da oggi fino al 12 ottobre a Citta’ della Scienza e’ promossa in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca, l’assessorato all’Istruzione, Politiche Giovanili e Sociali della Regione Campania e Ufficio Scolastico Regionale per la Campania.

“E’ un gradito ritorno per Citta’ della Scienza, un evento straordinario che vede tutti gli attori della scuola coinvolti in attivita’ centrate sull’evoluzione della didattica. Siamo in un momento storico – ha spiegato il commissario di Citta’ della Scienza, Giuseppe Albano, aprendo l’evento inaugurale della 3 Giorni – nel quale gli studenti e la scuola tutta devono essere messi a contatto con l’evoluzione tecnologica. La politica non puo’ trascurare le nuove generazioni, soprattutto in vista delloro futuro approccio con il mondo del lavoro. L’evoluzione tecnologica e’ velocissima e il compito delle istituzioni e’ di non restare indietro ma camminare pari passo con questa velocita’”.

A Citta’ della Scienza oltre 50 istituti da tutta Italia presentano i progetti realizzati per ‘La parola alle Scuole’: si parte oggi con i programmi su robotica educativa, inclusione didattica sull’ambiente, podcasting, radio letture e per tre giorni nelle aule di Citta’ della Scienza saranno presentate tutte le esperienze e le buone pratiche delle discipline STEAM per sviluppare negli studenti un pensiero critico con un approccio multidisciplinare.

Nella tendo struttura di Bagnoli, venerdi’ 12 ottobre dalle 10 gli studenti di 20 scuole italiane saranno protagonisti dei laboratori del PICNIC delle STEAM, alla scoperta di nanotecnologie ed economia green, tra esperimenti di chimica e giochi di luce. Gli istituti della Campania presentano i progetti del programma Scuola Viva della Regione, realizzati grazie all’apertura in orario extrascolastico di 450 scuole del territorio, impegnate in workshop e performance didattiche realizzate dagli studenti al termine di un anno di laboratori pomeridiani.

“Siamo felici di annunciare che insieme a Scuola Viva lanciamo anche il programma ‘Scuola di Comunita” – ha detto l’assessore regionale all’Istruzione, Lucia Fortini – con un investimento di altri 13 milioni di euro per 80 progetti contro la dispersione scolastica nei quartieri”.

Con 3 Giorni per la Scuola si apre contestualmente anche “The Beauty of Imaging”, pensata per celebrare il 90esimo anniversario del Gruppo Bracco. A Citta’ della Scienza fino al 6 gennaio, l’esposizione e’ un viaggio nella medicina attraverso la diagnostica per immagini.

“Questa mostra nasce con un obiettivo molto chiaro: mettere una scienza cosi’ importante – ha sottolineato l’Ad Fulvio Renoldi Bracco – alla portata di tutti.Noi vorremmo che attraverso questa mostra ci si innamorasse non solo della diagnostica ma anche dell’idea stessa di scienza,della scoperta scientifica e di come questa poi e’ in grado di risolvere problemi molto importanti per l’uomo”