A Roma studenti e forze armate ricordano Manfredi Azzarita

A Roma studenti e forze armate ricordano Manfredi Azzarita

Nel liceo a lui dedicato un incontro per celebrare il 4 novembre

ROMA – Il coraggio e l’esempio di Manfredi Azzarita, militare e partigiano morto nell’eccidio delle Fosse Ardeatine, viaggiano ora nei sogni dei liceali della scuola romana a lui dedicata. Un esempio che questa mattina e’ stato ricordato proprio nell’Istituto scientifico Azzarita (del polo ‘Tommnaso Salvini’ di Roma) per celebrare il 4 Novembre, giornata dell’Unita’ Nazionale e delle Forze Armate. Un gruppo di rappresentati dell’Arma (Carabinieri, Marina, Esercito, Aeronautica e Guardia di finanza) hanno spiegato ai ragazzi l’importanza del 4 Novembre, giornata istituita per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale.

Al centro dell’incontro la vita in trincea, le difficolta’ della guerra e il coraggio dei soldati. “Quello che hanno fatto i nostri caduti ci ha permesso di vivere ora in una societa’ libera e democratica”, hanno spiegato le Forze Armate ad una platea di studenti. Nella seconda parte della mattinata, l’incontro e’ proseguito nel cortile della scuola con la consegna di una bandiera tricolore all’Istituto. Il ricordo di Manfredi Azzarita, personalita’ insignita di medaglia d’oro al Valor Militare, e’ stato arricchito dalla presenza della figlia e del picccolo Manfredi, pronipote del Capitano morto nella seconda guerra mondiale. “Il mio suggerimento- ha commentato la figlia -e’ che cerchiate di fare tesoro dei valori di mio padre, perche’ voi siete il futuro e la speranza del nostro Paese”.