Fake news, ne parlano i ragazzi del liceo Galilei di Catania

Fake news, ne parlano i ragazzi del liceo Galilei di Catania

CATANIA – Avere senso critico di fronte al flusso incessante di informazioni riversato ogni giorno sul web, è la risposta alle fake news di un gruppo di studenti del liceo scientifico “Galileo Galilei” di Catania.

“Quando ci si ritrova davanti ad una notizia, soprattutto sui social, – dice Giulia Borrello, di terzo anno- è difficile capire se è vera o falsa. Provo  a capire l’autenticità della notizia, cercandola in altre testate giornalistiche”.

La pensa allo stesso modo Danilo Scandurra, III B, sottolineando come una bufala possa creare scompiglio nella società. Danilo ricorda l’ultima notizia falsa che ha coinvolto la sua e le altre scuole catanesi. “Nei ultimi giorni di pioggia- racconta- un falso comunicato girava sul web, annunciando la chiusura delle scuole, il 15 ottobre, per allerta meteo. Non c’era stata nessuna ordinanza sindacale, ma noi non lo sapevamo e non sapevamo se ci sarebbero state le lezioni o no”.

“Al di là dei disordini di ordine pratico- conclude Giordana Corona, III B- la diffusione di notizie false può suscitare emozioni negative nel singolo individuo o nella collettività. Non ci si deve fermare a quello che si legge, ma porsi domande, sollevare dubbi e verificare le notizie sospette su fonti autorevoli”.