Solo se ti rende felice, la filosofia di Leonardo Decarli applicata alla vita di tutti i giorni

ROMA – “Se devo fare qualcosa, se voglio fare qualcosa e soprattutto se ho l’opportunità di scegliere, devo fare qualcosa che mi rende felice”. Dopo sei anni a Milano e molti di più sul web, Leonardo Decarli ha adottato questa nuova filosofia. Solo se ti rende felice, però, non è solo un modo di vivere le cose quotidianamente. È anche il nuovo romanzo dello youtuber, nelle librerie dallo scorso 30 ottobre.  Ce lo ha raccontato prima del suo firma copie alla Mondadori di via Tuscolana, 771 a Roma. 

Edito da Mondadori, il libro – che segue di quattro anni Un ennesimo stupidissimo errore – racconta la storia di due ragazzi che vivono il loro amore a distanza. Tra lati positivi e negativi della cosa, Leonardo e Isabel (questi i loro nomi) dovranno capire se il loro amore è più forte di tutto.

Non è un libro autobiografico. Leonardo ha avuto quattro relazioni. Tre di queste a distanza. Da qualche mese sta con Iolanda, spagnola ma conosciuta a Malta. La distanza, quindi, Decarli la conosce bene e dall’uscita del libro ha ricevuto molti direct con richieste di consulenza: “Mi sono trasformato nello Stranamore di Instagram Italia. Tanti ragazzi che mi seguono mi chiedono consigli. Io penso che i consigli non possono darli solo i professionisti, possono darli soprattutto le persone che vivono certe esperienze”. 

Solo se ti rende felice è anche un singolo: il nuovo brano di Leonardo Decarli, disponibile in tutti gli store e piattaforme digitali dalla mezzanotte del 25 novembre. 

Il libro, la musica e non solo. Leonardo è anche protagonista di Miracle Tunes, la serie in onda su Cartoonito. 52 gli episodi della prima stagione, che – come spera lo stesso Decarli – possano essere solo l’inizio di tante altre puntate.

Scheda tecnica

Autore Leonardo Decarli

Genere Romanzo

Editore Mondadori Electa

Collana Madeleines

Pagine 190

Lingua Italiano

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it