Avrei bisogno di chiarimenti sulla settimana di sospensione dell’anello…

Buongiorno, vi scrivo perché avrei bisogno di chiarimenti sulla settimana di sospensione dell’anello. Ho tolto l’anello mercoledì sera ma ad oggi il ciclo non mi è ancora arrivato. È il terzo mese che lo uso, e nei primi due il ciclo mi è sempre arrivato 4 giorni dopo averlo tolto. Sono molto preoccupata e ho molta paura che non mi arrivi. Ho letto che l’amenorrea è abbastanza comune quando si utilizza l’anello, ma io ho paura che qualcosa sia andato storto e che ora sia incinta. Io e il mio fidanzato abbiamo avuto rapporti scoperti solo all’inizio, poi conclusi con preservativo. Solo una volta, il primo giorno in cui ho inserito l’anello, dopo le terme, abbiamo avuto un rapporto scoperto all’inizio e alla fine, siccome eravamo senza preservativo, si è tolto. Ma io ho notato che era un po sporco sull’inguine. Ma non ho capito se fossero perdite mie o sue… Ora vivo con la paura che magari essendo stata tutto il giorno alle terme l’anello abbia perso l’efficacia. Ho molta paura, anche perché per tutte le 3 settimane da quando ho messo l’anello ho avuto abbondanti perdite bianche, e anche ora che ho tolto l’anello da due giorni continuo ad averle. Ora volevo chiedere: è possibile che a causa di un periodo di forte stress anche il “finto” ciclo arrivi in ritardo? Le perdite bianche sono dovute all’anello? Se l’anello non è uscito e non è entrato in contatto con l’acqua delle terme posso stare tranquilla?
Può capitare che il ciclo sa sospensione arrivi in giorni diversi?

Anonima


Cara Anonima,
all’interno dell’anello si trovano due tipi di ormoni femminili, progestinico ed estrogeno, che vengono rilasciati lentamente e a basse quantità ed entrano in circolo impedendo la fecondazione dal momento che i due ormoni impediscono il rilascio della cellula uovo da parte delle ovaie. Una delle manifestazione molto frequenti è proprio l’amenorrea; la cosa più importante è rispettare i tempi di sospensione e di inserimento dell’anello senza attendere le mestruazioni, quindi dopo tre settimane dall’applicazione si deve rimuovere l’anello e attendere una settimana per un nuovo reinserimento. Da ciò che hai scritto non sembrano essersi create situazioni di rischio.
Sicuramente come tu suggerisci lo stress è un fattore importante che incide sulla regolazione dell’asse ormonale e può creare dei veri e propri blocchi. Può succedere che il ciclo da sospensione non avvenga negli stessi giorni proprio in funzione di quello che ti dicevamo, bisogna considerare sempre le fisiologiche oscillazioni del nostro organismo legato a molteplici fattori.
In merito alle terme puoi stare tranquilla, è vero che l’anello soffre le alte temperature ma nel momento in cui il contatto è diretto, quindi immersione o lavaggio diretto sotto acqua calda/bollente . Diverso invece quando si trova posizionato correttamente all’interno della vagina e ci si immerge in una vasca con acqua calda. In questo caso la temperatura corporea viene regolata dall’organismo stesso e quindi non vi è un impatto diretto sull’anello. Solo nel caso in cui ti accorgessi che l’anello sia per qualsiasi motivo fuoriuscito di almeno il 50% ed entrato a contatto con temperature esterne elevate allora il nostro suggerimento è quello di sostituirlo con uno nuovo assicurandoti che quest’ultimo sia posizionato correttamente in profondità.
Per tranquillizzarti ulteriormente potresti fare un test di gravidanza così da dissolvere ogni dubbio e paura. Ti suggeriamo per le prossime volte, in caso di nuova assenza di ciclo, di consultare il tuo medico che conoscendo meglio la tua storia anamnestica, potrà darti risposte più certe e valutare se questo metodo contraccettivo fa per te oppure no.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it