La maturità vista dagli altri, le interviste dei ragazzi

ROMA – I giovani giornalisti della ‘testata dello studente’ del Croce Aleramo sono andati ‘gentilmente’ a disturbare i passanti per sapere cosa ne pensassero della nuova maturità. Ma quali sono i cambiamenti? Quasi nessuno sembra informato sulle modifiche del nuovo esame di stato, che non prevederà più la terza prova e, in sede di colloquio, vedrà scomparire la vecchia tesina per fare spazio alle esperienze di alternanza scuola-lavoro.

“Ritengo che sia una cosa molto stupida, soprattutto perché non sono d’accordo con l’alternanza scuola lavoro e perché le tesine sono molto utile per capire come lavorare poi all’università”, commenta un ragazzo. Gli fa eco anche una coetanea, che reputa la tesina “un bel lavoro per dimostrare che lo studente è capace di fare qualcosa anche al di fuori delle materie scolastiche”.

Incertezze anche sull’eliminazione della terza prova, il temuto quiz che “fa paura ma è formativo, perché serve a sviluppare la capacità di ragionamento”. Pareri discordanti, invece, sull’alternanza scuola lavoro, per tutti un’esperienza positiva ma solo in alcuni ambiti come “istituti tecnici o professionali, dove poi si fa esperienza del mestiere”.

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it