Il dubbio nasce dal preservativo bagnato di liquido preseminale....

Il dubbio nasce dal preservativo bagnato di liquido preseminale….

Ciao. Vorrei raccontare questa mia esperienza e spero di avere risposte.
Praticamente io e la mia ragazza abbiamo da poco iniziato ad avere rapporti. Prima solo limitati al petting. Il 15 Novembre gli è venuto il ciclo. Il 24 novembre abbiamo avuto un rapporto con preservativo da inizio alla fine. Senza rottura e ne eiaculazione interna nel preservativo.
Dopo una settimana ho avuto un dubbio. Praticamente mi ricordo che eravamo sul letto a limitarci a cose come petting ecc. Poi sono andato in bagno a mettere il preservativo e poi sono tornato in camera e lo abbiamo fatto. Il mio dubbio nasce che nel mettere il preservativo nelle mutande mentre stavo andando in camera, il preservativo si sia bagnato esternamente di liquido preseminale che era nelle mutande . Perché credo che ci sia forse nelle mutande. Perché quando sono eccitato mi esce.  Prima non ho avuto ne eiaculazione ne niente. Infatti è avvenuta solo dopo la fine del rapporto per masturbazione.
Lei il 4 e il 5 dicembre ha avuto dolore al seno e si porta con sé un po’ di gonfiera di queste stesse. Oggi 11 dicembre il ciclo non c’è. Però di solito arriva ogni 30 giorni.
Secondo lei, il fatto di aver messo il pene con il preservativo su di esso dentro le mutande e caso mai si sia sporcato esternamente di liquido preseminale possa indurre una gravidanza.
Grazie per una risposta.

 

Anonimo


Caro Anonimo,
da quello che ci scrivi non sembra esserci una situazione in grado di destare preoccupazione.
Tuttavia è normale essere confusi quando si è alle prime esperienze e proprio per questo siamo qui per dare luce alla tua perplessità.

Il rapporto è stato protetto dall’inizio alla fine e inoltre l’eiaculazione è avvenuta all’esterno. Questo significa che non vi è stato alcun contatto tra la cavità vaginale e liquido seminale.
Per un concepimento è necessario che ci sia una penetrazione e che appunto avvenga un rapporto completo, ossia con eiaculazione interna.
Ad avvalorare ulteriormente il pensiero che ti stiamo esponendo è il periodo del ciclo mestruale in cui la tua ragazza si trovava nel giorno del rapporto di cui ci parli: se la mestruazione è arrivata il 15 di novembre molto probabilmente il 24, giorno del rapporto in questione, non sarà riferibile ad un giorno fertile. L’ovulazione, ossia il periodo in cui un ovulo giunge a maturazione e viene rilasciato per essere fecondato, avviene all’incirca tra l’undicesimo e il diciottesimo giorno (contando dal primo giorno della mestruazione). Nel tuo caso i giorni intercorsi tra la mestruazione e il rapporto sono solo 9 e, anche se possono essere contemplate variazioni nella durata del ciclo, alla luce di quanto detto precedentemente possiamo escludere un rischio per un concepimento.
Il liquido preseminale eventualmente presente nelle mutande non è in grado di fecondare una donna e quindi ti suggeriamo di stare sereno.
Il gonfiore e la tensione mammaria potrebbero appartenere all’arrivo imminente della mestruazione che orientativamente ci sembra in linea con i tempi indicati nel tuo messaggio.
Speriamo di aver chiarito il tuoi dubbio. Torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it