Il mondo in uno smartphone: dalla tv alle notizie, passando per le chat

Il mondo in uno smartphone: dalla tv alle notizie, passando per le chat

L'indagine di diregiovani.it sui comportamenti on line
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La generazione 4.0 si guarda allo specchio e si mostra dinamica, curiosa ma allo stesso tempo confinata nel rettangolo di uno smartphone. Lo dice il sondaggio di diregiovani.it che ha raccolto le risposte di circa trecento adolescenti italiani dai 12 ai 19 anni. Protagonisti assoluti dei tempi sono computer, tablet e smartphone, che ormai invadono le nostre case e rispondono ad ogni esigenza.

Che sia guardare un film, leggere notizie o comprare prodotti, i giovani ricorrono sempre al mondo del web. Per il 66% degli intervistati serie tv, video e film si guardano online più volte al giorno, e anche la tv è a portata di tablet e pc: il 36% dei ragazzi la guarda una volta al giorno. Diffuso anche lo shopping online, ma in modo occasionale: il 29% dei giovani lo fa una volta a settimana, il 30% una volta al mese e il 29% mai.

Ma ad essere frequentate sono soprattutto le chat e le app di messaggistica online, che vengono controllate più volte al giorno per il 95% degli intervistati. Scrivere, quindi, diventa la forma di comunicazione più frequente sul web, mentre le telefonate sembrano non avere lo stesso appeal: il 30% dei giovani non ha mai utilizzato Skype o Google Hangouts.

Resistono i giochi e i videogame, un’attività quotidiana per il 57% dei ragazzi, in larga parte provenienti dalle regioni del sud. Poco diffuse le mail, che restano una comunicazione ‘adulta’: il 33% controlla la casella postale una volta a settimana, il 17% una volta al mese e il 21% non ha neanche un account.

I giovani di oggi, quindi, comunicano ed esprimono se’ stessi, ma lo fanno soprattutto attraverso gli schermi dei loro dispositivi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it