Ennio Morricone: sei concerti per dire addio

Ennio Morricone: sei concerti per dire addio

Sei appuntamenti tra maggio e giugno, a Roma e Verona, saranno l’ultima occasione in cui il Maestro riprodurrà le sue amate musiche prima di godersi una meritata pensione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Le musiche di Ennio Morricone non hanno età. Da zero a cento anni le sue composizioni e colonne sonore riempono le vite di persone in ogni angolo del mondo.

Vedere il Maestro dal vivo è certamente un’esperienza unica da portare con sé per sempre, soprattutto adesso che di anni ne ha novanta. E se del suo addio se ne parla da un po’, a vederlo e sentirlo nelle performance sui palchi di tutto il globo, Morricone pare inarrestabile. Proprio in queste ore però è stata annunciata l’ultima serie di concerti del suo tour che ha fin qua riscosso un immenso successo.

La leggenda vivente –  due premi Oscar, tre Grammy Awards, dieci David di Donatello, undici Nastri d’Argento e un Leone d’Oro alla carriera – si esibirà in due concerti all’Arena di Verona (18-19 Maggio 2019) e in quattro concerti alle Terme di Caracalla di Roma (15-16-21-22 Giugno 2019).

I concerti sono parte del suo 60 Years of Music World Tour che ha visto registrare finora numerosi sold out sia a Verona che a Roma nel 2017 e 2018. Il tour segna il 60° anniversario della carriera del compositore e direttore d’orchestra, e ha fino adesso visto svolgersi più di 50 concerti in 35 città europee. Più di 650.000 hanno assistito ai concerti del tour dal 2016 ad oggi per vedere il Maestro dirigere personalmente una orchestra e un coro che portano più di 200 persone sul palco.

Questi concerti a Verona e Roma saranno l’ultima occasione in cui il Maestro riprodurrà le sue amate musiche prima di godersi una meritata pensione.

Una delle particolarità di questi nuovi eventi è nell’avere scalette differenti nelle varie serate.

Parlando del suo recente compleanno Morricone ha detto:

«Mi sento privilegiato ed emozionato a festeggiare il mio 90° compleanno così in salute. E’ una benedizione poter ancora dirigere i miei concerti in tante meravigliose città europee e sono grato per la generosità che il mio pubblico continua a dimostrarmi»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it