È possibile che dopo 9 ore abbia toccato il liquido sulle lenzuola...

È possibile che dopo 9 ore abbia toccato il liquido sulle lenzuola…

Ciao…scusatemi delle mie preoccupazioni inutili ma è urgente
Durante il petting con il mio fidanzato ha eiaculato sopra le lenzuola …È possibile che dopo quasi dopo 9 ore abbia toccato il liquido e mi sia masturbata internamente gli spermatozoi fossero ancora vivi e che possa essere rimasta incinta
Grazie per la risposta

Martina, 18 anni


Cara Martina,
puoi stare tranquilla non ci sono i presupposti affinchè si innesti una gravidanza. Per  il concepimento è necessario che ci sia una eiaculazione interna e che la donna si trovi nel suo periodo fertile in modo che ci sia un ambiente favorevole alla risalita degli spermatozoi verso l’utero. Gli spermatozoi proprio perchè hanno la capacità di produrre una vita ci sembra spesso che abbiano dei super poteri e che siano invincibili. Lo stesso viaggio degli spermatozoi per la fecondazione è un percorso di molteplici ostacoli. Considera che anche l’ambiente vaginale è generalmente ostile per le condizioni di ph e per l’azione del sistema immunitario femminile. Diversamente se ci troviamo nel periodo ovulatorio le maglie del muco sono più favorevoli all’attraversamento grazie all’azione degli estrogeni.
Diversi sono quindi i fattori che incidono sulla loro sopravvivenza. Lo sperma, soprattutto, a contatto con gli ambienti esterni (aria, sudore, mani, indumenti, asciugamani o lenzuola) tende a seccarsi in pochi istanti non essendoci nè le temperatura nè il ph adeguato alla loro sopravvivenza. Per questo essendo passate nove ore non dovrebbero esserci rischi significativi.
È chiaro che non possono esserci certezze assolute in una consulenza online ma puoi stare tranquilla.
Per il futuro potreste confrontarvi sui diversi metodi contraccettivi esistenti in commercio per poter vivere l’intimità in maniera più serena e sicura.
Un caro saluto!

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it