Per stare tranquilla abbino sempre il preservativo alla pillola...

Per stare tranquilla abbino sempre il preservativo alla pillola…

Ho 18 anni e prendo la pillola da due anni. Ho iniziato con Novadien e da poco sono passata a Sibilla, sono alla settima pillola del secondo blister. Sto insieme al mio ragazzo da un anno ma nonostante prenda il contraccettivo orale ho sempre voluto abbinare ad esso il preservativo, per essere più tranquilla. Venerdì scorso però sono andata a dormire senza assumerla, e l’ho presa al risveglio con 11 ore e mezza di ritardo. In due anni mi è successo due o tre volte, e nonostante fossi al limite delle 12 ore ho seguito le istruzioni del foglietto, ritenendomi protetta.
Sabato sera (dopo aver assunto la quarta pillola) ho avuto un rapporto completo, col preservativo, nell’acqua della vasca, ma i preliminari sono avvenuti senza che lui lo indossasse, e alla fine del rapporto è venuto, tramite fellatio, all’esterno. Io ovviamente ero ancora nella vasca e ho paura che lo sperma, nonostante non ci siano state ulteriori penetrazioni, possa essere entrato in vagina. Il mio dubbio è: è possibile che da un contatto esterno dello sperma con la vagina possa in qualche modo “risalire” comportando il rischio di una gravidanza, nelle mie condizioni di dimenticanza della pillola nella prima settimana? O del liquido preseminale durante i preliminari? La sera dopo abbiamo avuto un altro rapporto, questa volta non in acqua, con il preservativo.
Aspetto con ansia una Sua risposta.
Carlotta, 18 anni

Cara Carlotta,
da quello che scrivi ci colpisce il tuo stato d’animo legato al timore di una gravidanza indesiderata. Sei stata molto brava nella scelta di un metodo contraccettivo che sicuramente può evitare che una fecondazione vada a buon fine, ma la copertura della pillola anticoncezionale sembra non bastare, dici di sentirti più tranquilla aggiungendo un secondo metodo contraccettivo. Questo ci fa pensare a quanta paura accompagni la tua sessualità. Inoltre, è bene che tu sappia che gli spermatozoi possono sopravvivere fino a 72 ore in un ambiente idoneo come la vagina, mentre hanno vita breve a contatto con acqua, aria, superfici, etc.. Inoltre, perchè avvenga una fecondazione è necessaria la penetrazione e l’eiaculazione interna, e niente di tutto ciò è accaduto nella situazione che descrivi.
Detto ciò, ti consigliamo di riflettere un pò più a fondo sul tuo stato d’animo e magari provare a condividerlo con il tuo partner. In una relazione affidarsi all’altro significa anche poter trovare nell’altro un sostegno per i nostri timori e provare insieme a comprenderli.
Speriamo di esserti stati di aiuto.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it