CES 2019, Royole svela il primo smartphone pieghevole in commercio

CES 2019, Royole svela il primo smartphone pieghevole in commercio

FlexPai è il primo smartphone pieghevole al mondo, una combinazione di telefono cellulare e tablet
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Smartphone e tablet in un unico device.
Nel corso della conferenza stampa al Consumer Electronics Show 2019 (CES) di Las Vegas, la più importante fiera annuale di tecnologia in scena da oggi fino all’11 gennaio, l’azienda californiana Royole ha presentato FlexPai, il primo dispositivo pieghevole in commercio.

Grazie ad uno speciale schermo flessibile, il device può trasformarsi da smartphone a tablet, e viceversa, nello stesso modo in cui si apre e chiude un portafoglio.
Il FlaxPai è stato lanciato ufficialmente il 31 ottobre 2018, solo a Pechino, ma è possibile acquistarlo sul sito ufficiale nella “versione per gli sviluppatori“.
Royole deve ancora annunciare la data di rilascio del modello finale.

FlexPai può essere utilizzato sia piegato o aperto, dandogli la portabilità di uno smartphone più le dimensioni dello schermo di un tablet ad alta definizione.

Royole ha scommesso tutto sul display, garantendo la possibilità di piegare il dispositivo oltre 200.000 volte.
FlexPai misura 190,3 mm x 134 x 7,6 mm (quando è in modalità estesa) per un peso 320 grammi, leggermente più pesante dei classici smartphone in commercio (circa 200 grammi).

Il display AMOLED, quando in modalità tablet, misura 7,8 pollici e vanta una risoluzione QHD di 1920 x 1440.

Una volta piegato a metà, si ottengono due display di circa 4 pollici, con un lato disattivato per risparmiare energia.

È possibile attivare il secondo schermo e utilizzarlo come secondo dispositivo, utilizzando la funzionalità dual-SIM integrata nel FlexPai.

Il FlaxPai è disponibile in 2 modelli, sempre nella versione per sviluppatori: 1.388 euro per il modello con 128GB di spazio di archiviazione e 1.539 euro per quello da 256GB.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it