Il Museo della Scienza ti porta negli abissi: alla scoperta del Titanic con PlayStationVR

Il Museo della Scienza ti porta negli abissi: alla scoperta del Titanic con PlayStationVR

Da sabato 19 gennaio a domenica 24 febbraio ogni weekend al Museo sarà possibile raggiungere il fondo dell’Oceano Atlantico a bordo di un mini sommergibile e scoprire il relitto del Titanic
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La realtà virtuale sbarca al Museo Nazionale di Scienza e Tecnologia di Milano.

A partire dal weekend 19-20 gennaio 2019 prende il via il programma VR ZONE, che prevede un ricco calendario di attività educative in realtà virtuale realizzato in partnership con Sony Interactive Entertainment Italia.

Il programma, ispirato ai temi del Museo come le esplorazioni di cielo e mare, la conquista dello Spazio e Leonardo da Vinci, debutterà con TITANIC VR EXPERIENCE, che verrà proposta ogni sabato e domenica fino a fine febbraio, e proseguirà nei mesi successivi con altre attività VR.

La simulazione con i visori e i controller PlayStationVR porterà il pubblico del Museo sul fondo dell’Oceano Atlantico a bordo di un sottomarino a comando remoto alla scoperta del relitto del celebre transatlantico britannico naufragato il 15 aprile 1912, alla ricerca di reperti sommersi da più di un secolo.

L’attività sarà condotta da un animatore scientifico.

Prenotazione obbligatoria su museoscienza.bestunion.com ed è accessibile a partire dai 12 anni di età.
Il costo è di 5 euro + biglietto d’ingresso.

PROGRAMMA
TITANIC VR EXPERIENCE

Tutti i weekend dal 19 gennaio al 24 febbraio

Sabato alle ore 14.30, 15.30, 16.30 e 17.30

Domenica alle ore 11, 12, 14, 15, 16 e 17

Accompagnati dagli animatori scientifici del Museo

Durata: 1 ora

Età minima: 12 anni

Chi ti accompagna potrà seguire su schermi la tua avventura

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it