“Come Back”, i suoni di Matera nel nuovo disco del duo TreesTakeLife

“Come Back”, i suoni di Matera nel nuovo disco del duo TreesTakeLife

L'album include le musiche che accompagnano il primo e il secondo episodio del documentario Matera 15/19 diretto da Vania Cauzillo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – È in uscita nelle prossime ore “Come Back”, il nuovo album del duo di compositrici TreesTakeLife. Un lavoro discografico nato per riassumere la semplicità e la purezza di Matera e di tutte le persone che hanno contribuito a far sì che fosse eletta Capitale Europea della Cultura 2019.

Finanziato con successo grazie ad una campagna di crowdfunding su Musicraiser, “Come Back” include le musiche composte da Mina Chiarelli e Martina Sanzi per accompagnare il primo e il secondo episodio del documentario Matera 15/19 diretto da Vania Cauzillo e prodotto dalla società di produzione cinematografica Open Fields Productions, in collaborazione con Regione Basilicata, Lucana Film Commission e BCC Laurenzana.

«La nostra intenzione iniziale era quella di provare a descrivere lo spirito di una terra che in molti ancora non conoscono e che ha finalmente smesso di essere percepita con vergogna e compassione.Spiegano le due compositrici. – Le persone che da anni popolano la Basilicata si sentono spesso lontane dal resto del mondo, ma hanno trovato un posto da chiamare “casa”, ognuno per un motivo diverso. Casa, per noi, è dove si sta bene, dove ci si sente a proprio agio, che si tratti di un garage trasformato in studio, del luogo dove si è nati o di una città d’adozione senza legami familiari, ma con tanti amici. Casa è anche quel luogo che ci si abitua a conoscere e di cui non si riesce più a vedere la bellezza, finché non ti sorprende di nuovo»

Il disco è un viaggio sonoro nei racconti delle persone che hanno deciso di trasferirsi tra le mura rocciose dei sassi di Matera, sfatando la credenza piuttosto comune che il Sud d’Italia non abbia nulla da offrire al di fuori della bellezza di un viaggio turistico. È “Keep Safe” il singolo che ha anticipato il lavoro discografico, il cui videoclip è stato scritto e diretto da Renato Muro in collaborazione con Francesco Della Ventura.

«Il video racconta il viaggio di un ragazzo errante (interpretato da Domenico Nappa), uno scout disperso che entra in contatto con una versione di se stesso di un’altra dimensione, uno spirito della foresta che si manifesta attraverso segnali luminosi e si rivela negli elementi della natura – spiega Muro – Il ragazzo si muove spinto da una forza misteriosa, segue ogni piccola manifestazione che scorge nelle cose che lo circondano, perché è sicuro che lo spirito stia cercando di dirgli qualcosa. Il suo zaino diventa un portale attraverso cui i due comunicano, scambiandosi dei doni, ma ogni volta che non riceve una risposta il ragazzo si fa prendere dallo sconforto e ha paura di essere impazzito. Il suo viaggio continua finché, in un paradosso spazio temporale, lo scout si rivede nel momento in cui il suo viaggio è iniziato. Lo spirito lo ha condotto verso se stesso».

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it