Torino, #storeidivitaonline per dire no al cyberbullismo

Torino, #storeidivitaonline per dire no al cyberbullismo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ogni parola postata dev’essere sempre ponderata e valutata”. È questo lo slogan scelto dall’istituto Avogadro di Torino, che il 5 febbraio, in occasione del Safer Internet Day 2019, ha organizzato l’evento #storeidivitaonline, che mette al centro il tema del disagio giovanile e dell’inclusione sociale e scolastica.

Promossa dall’Ufficio scolastico provinciale di Torino, l’iniziativa avrà come protagonisti i ragazzi e le loro esperienze di vita fuori e dentro il web. Perché la rete, da fonte di libertà può diventare una trappola che soffoca e immobilizza. Luca Pagliari, giornalista, guiderà i ragazzi in un percorso in cui, attraverso la voce, i giovani potranno raccontare il proprio disagio sociale e liberarsi della morsa della rete.

L’evento si svolgerà in contemporanea con il Sid (Safer Internet Day), l’appuntamento annuale promosso dalla Commissione Europea per la promozione di un uso responsabile del web e delle nuove tecnologie, rivolto ai giovani di tutto il mondo.

Quest’anno il motto sarà ‘Together for a better internet’ (insieme per un internet migliore), per far riflettere i ragazzi non solo sull’uso consapevole della rete, ma anche sul ruolo attivo che ciascuno di noi esercita online.

Gli stessi obiettivi saranno ripresi anche nelle aule del liceo torinese, dove gli studenti analizzeranno insieme la complessità delle nuove forme di comunicazione e impareranno a conoscerne i lati oscuri e più pericolosi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it