Formazione docenti, pubblicazione dedicata a inclusione e alternanza

Formazione docenti, pubblicazione dedicata a inclusione e alternanza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – ‘Formazione docenti’, è questo il titolo della pubblicazione presentata oggi all’istituto agrario Emilio Sereni di Roma. Tre volumi dedicati all’alternanza scuola lavoro, alla didattica inclusiva e ai progetti europei realizzata dall’ambito territoriale Roma IV, dall’ufficio scolastico regionale del Lazio e dall’istituto Sereni.

“Questa pubblicazione nasce per lasciare traccia di un lavoro che abbiamo fatto basato su integrazione e alternanza scuola-lavoro, in più abbiamo inserito un volume in lingua inglese per lasciare traccia del progetto internazionale svolto con la European Agency e il Miur”, ha spiegato la dirigente scolastica Patrizia Marini.

Presente anche Giulio De Angelis, direttore dell’Usr Lazio che ha ricordato quanto il nostro sistema scolastico, in particolare per quanto riguarda il sistema di inclusione, è considerato valido “da tutto il mondo, dalla Francia alla Corea sono venuti in Italia per capire il modello di inclusione degli alunni disabili nel sistema scolastico statale”.

Per quanto riguarda l’alternanza scuola-lavoro, De Angelis aggiunge: “So che c’è una grande battaglia contro la riduzione delle ore, io non capisco perché chi ha percorsi validi debba interromperli, noi non poniamo limiti a questi percorsi perché credo che l’alternanza scuola-lavoro sia stata la vera novità della legge 107 e andrebbe sostenuta. Non capisco- ha aggiunto- perché ogni nuovo ministro deve per forza cambiare ciò che è stato fatto precedentemente anche le cose buone”.



Mario Rusconi, presidente Anp Lazio ha concluso sottolineando “che la scuola deve imparare a parlare, a comunicare una serie di argomenti all’opinione pubblica”. Anche per questo la pubblicazione è un ottimo strumento per far parlare la scuola che lavora e che forma.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it