C’è probabilità con una penetrazione di pochi secondi di uscire incinta?...

C’è probabilità con una penetrazione di pochi secondi di uscire incinta?…

Salve ..il mio ciclo è regolare e il 14 di gennaio ho avuto il ciclo..il 26 ho avuto un rapporto con il mio ragazzo..se così si può chiamare xk abbiamo fatto solo qualke secondo di sesso orale e poi mi è entrato per qualche secondo ma subito l’ho tolto dopo 10 secondi..mi ha detto che nn era per niente arrivato ma ho paura lo stesso…c’è la probabilità con una penetrazione di così pochi secondi di uscire incinta? Ho notato in questi giorni delle perdite acquose non so se sia normale e mi stia agitando per nulla Grazie in anticipo per la risposta

Delia, 22 anni



Cara Delia,
il coito interrotto non è un metodo contraccettivo sicuro in quanto non sempre è così facile poter avere un controllo assoluto del proprio corpo in momenti di piacere. Affinchè avvenga una gravidanza è necessario che ci sia un rapporto completo con eiaculazione interna durante il periodo fertile della donna, che solitamente oscilla tra l’11° e il 18° giorno di un ciclo regolare. Tecnicamente se il tuo ragazzo non ha eiaculato non dovrebbero esserci fattori di rischi elevati, anche considerando che il liquido preseminale secondo alcuni ricerche non dovrebbe contenere spermatozoi capaci di fecondare. Non vi è stato un rapporto completo però è chiaro che non possiamo dare certezze assolute, soprattutto in una consulenza online. Se può farti sentire più tranquilla puoi anche confrontarti con il tuo ginecologo di fiducia che conoscendoti meglio potrà rasserenarti.
Per quanto riguarda le perdite acquose
solitamente si presentano durante i giorni fertili all’incirca nel periodo pre e post ovulatorio. Le perdite dipendono da fattori ormonali e possono presentarsi anche per più giorni. Tieni conto, inoltre, che in prossimità della fase di ovulazione, nelle donne si verificano cambiamenti nella cervice, nel muco prodotto dal collo dell’utero e nella temperatura corporea basale. Anche il seno gonfio e dolorante potrebbe rientrare tra i sintomi premestruali.
In genere nel periodo ovulatorio le perdite di muco vaginale si presentano acquose, filanti e trasparenti, assumono cioè un aspetto simile a quello della “chiara (albume) dell’uovo” e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione.
Speriamo di averti dato le informazioni che cercavi.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it