L’intimo emo-rap di maggio nel primo singolo “cancello”

Oltre a Sanremo c'è di più! Esce oggi il videoclip che anticipa l'EP d'esordio dell'arista romano dalle origini asiatiche oggi di casa a Milano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Per quanto il sipario sanremese stia monopolizzando la scena musicale è bene tenere occhi e orecchie aperte e capire cos’è che succede nei circuiti – forse – più underground. È freschissimo su YouTube il video di “cancello”, il primo singolo di maggio prodotto da zteph. Secondo Rockit.it tra gli artisti su cui scomettere nel 2019 ci sarebbe proprio lui. Bazzica la moda e fa emo-rap; ha origini asiatiche (mamma e papà cinesi) ma è romanissimo, il suo quartiere è Casalotti. Maggio da tre anni vive e lavora a Milano ma il suo accento è sempre lì, fiero di una città che continua ad appartenergli. In attesa del suo EP d’esordio, “cancello” anticipa un lavoro discografico intimo e sentito su una produzione malinconica e dolce, per liriche sapienti e trasognanti, con sullo sfondo una Milano siberiana.

Il produttore zteph – nome d’arte di Stefano Tancredi – racconta così il suo lavoro per cancello:
«Il beat di Cancello l’ho prodotto a giugno: era uno di quei beat destinato a non essere mai usato, suonato e composto in maniche corte con l’intenzione di riversarci l’inverno passato.
A ottobre con maggio abbiamo iniziato a lavorare al progetto con l’intenzione di creare qualcosa che dovesse soddisfare entrambe le parti, è qui che cancello prende vita: da essere un audio mandato su whatsapp nel giro di 24 ore viene battezzato come primo estratto della collaborazione».

maggio invece racconta: «’Scrivi un pezzo che si chiama Cancello’

Da una cosa detta per scherzo in estate è nato questo brano, non appena ho sentito la demo del beat di zteph qualche settimana dopo. Tornati dalle rispettive città, a ottobre abbiamo iniziato una stretta collaborazione fatta di viaggi tra nord e sud di Milano».

«Tento un passo. Pure a caso o se ci casco, basta farlo.»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it