Roma, studenti a lezione di danza contemporanea

Roma, studenti a lezione di danza contemporanea

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La danza contemporanea incontra le scuole in occasione dell’Equilibrio Festival, il progetto della ‘Fondazione Musica per Roma’ quest’anno dedicato ai Pesi nordici. Giovedì 21 febbraio, nella sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica, i ragazzi dell’ultimo anno di liceo e gli allievi delle accademie di danza potranno assistere allo spettacolo GotoGuta e incontrare il coreografo norvegese Hallgrim Hansegård, pioniere nella costruzione coreografica basata sulle danze folcloristiche.

La rappresentazione metterà in scena le aspettative e gli stereotipi del pubblico rispetto al contatto corporeo tra danzatori, utilizzando l’halling, la danza di coppia o individuale che avrà come protagonista un gruppo di giovani uomini. Con GotoGuta, Hallgrim Hansegård sviluppa una coreografia in cui le dinamiche di gruppo e l’espressione individuale sono in equilibrio dinamico, lasciando spazio a tutti i ballerini.

Tutto questo in un dialogo con un giovane musicista, che sarà parte integrale della drammaturgia, suonando violini classici e tradizionali. In Norvegia, per due ragazzi ballare insieme è ancora un tabù, ma GotoGuta ha ispirato molti a tentare di abbattere quella barriera.

Sottotitolo dell’edizione 2019 di Equilibrio Festival è appunto ‘Aurora Boreale a Roma’, che evoca il contesto cultuale dei Paesi del nord Europa: Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia. L’aurora boreale, chiamata fin dall’antichità ‘danza della luce’, è stata fonte d’ispirazione in tutti i campi dell’arte, anche della danza. L’evento romano ne celebra tutte le sfumature, così come sono quelle del corpo umano e dei suoi movimenti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it