GULP! GOAL! CIAK! Calcio e fumetti allo Juventus Museum

Lo Juventus Museum ospita, dal 9 febbraio al 20 maggio, la mostra curata da Luca Raffaelli, che celebra il calcio raccontato dal mondo del fumetto in tutte le sue forme
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Juventus e Museo Nazionale del Cinema, per la prima volta insieme nel realizzare una mostra, raccontano la storia del fumetto nel rapporto con il calcio e il cinema.

“Gulp! Goal! Ciak. Calcio e Fumetti” sarà ospitata allo Juventus Museum fino al 20 maggio.

Con il fumetto si può raccontare qualsiasi tipo di storia, che sia ambientata in mondi reali oppure fantastici. La nuova mostra realizzata allo Juventus Museum, è nata pensando a come la storia di una passione come quella per il calcio è stata affrontata, proprio nel fumetto, in modi e stili differenti e a come la ricchezza di spunti offerti da questo sport all’immaginario di tutti gli appassionati potesse dare vita a un racconto unico, originale ed emozionante.

La mostra – Il fumetto ferma il tempo. Come quando si vive l’emozione di uno scarpino che tocca il pallone, della sfera che solca l’aria mentre gli sguardi di tutti (giocatori e spettatori) sono coinvolti nel destino di quella traiettoria. E poi come si ferma il tempo quando il pallone entra in porta, magari sfiorando le dita del portiere. Il fumetto dunque riesce a raccontare con intensità le emozioni del calcio. E può farlo, e lo ha fatto, attraverso situazioni avventurose e drammatiche, raccontando la cronaca e la storia o immergendo il mondo del pallone in un contesto caricaturale ed umoristico.

Questa mostra vuole offrire un panorama il più possibile completo del rapporto tra calcio e fumetto.

Per questo si divide in diversi capitoli:

• GLI EROI CALCIATORI – I personaggi calciatori, che possono essere professionisti o dilettanti, di pura invenzione (come l’inglese Roy of the Rovers di Walter Booth, Eric Castel del francese Raymond Reding o il celeberrimo Capitan Tsubasa ovvero Holly di Holly e Benji del giapponese Yoichi Takahashi);

• CALCIATORI PER CASO – I personaggi che occasionalmente si sono ritrovati alle prese con un pallone (dai Simpson a Peppa Pig, da Asterix a Andy Capp, che ha il calcio come suo hobby) o con vicende legate al calcio (Diabolik)

• IL MONDO DISNEY NEL PALLONE – La Disney e il calcio: le tante tavole o episodi in cui i personaggi Disney hanno avuto a che fare con il mondo del pallone;

• I NASI A SFERA DI MORDILLO – Mordillo e il calcio: come il grande autore argentino ha saputo raccontarlo nelle sue grandi vignette colorate;

• I CAMPETTI DEI ROMANZI A FUMETTI – I romanzi a fumetti che raccontano storie legate al calcio (ad esempio Morti di sonno di Davide Reviati o Gli anni dello Sputnik di Baru);

• LE GRANDI STORIE DEL CALCIO – Le cronache a fumetti di eventi calcistici (i mondiali, le grandi partite, i campioni), e le storie delle varie squadre di calcio raccontati a strisce;

• LE SUPER-CARICATURE – Le caricature dei campioni e i disegni che raccontano i goal;

• LE VIGNETTE: UN RETTANGOLO DI GIOCO – Gli umoristi rivelano con un solo disegno e una battuta, la faccia nascosta del reale, o quello che della realtà si pensa senza avere il coraggio di dirlo (nella selezione effettuata per la mostra dallo storico Carlin a Forattini, da Giannelli a Giuliano, con la presenza straordinaria di Silver);

• I CARTONI DEL PALLONE – L’extra, ovvero: come il mondo dell’animazione ha raccontato il calcio (ad esempio nel film I primitivi, nella serie tv La compagnia dei celestini, o in quella – ovvio – di Holly e Benji);

• L’ultimo spazio è dedicato alla zebra JAY, amica di tutti i tifosi juventini, e personaggio creato per diventare l’elemento accomunante di tutte le attività dedicate ai bambini della squadra bianconera,

La mostra, infine, racconta, in forma vivace e spettacolare, la grande varietà di approcci con cui il mondo del fumetto (e non solo) ha saputo raccontare quello del pallone. Sono utilizzate nell’allestimento tavole originali, riproduzioni, albi originali, ingrandimenti e proiezioni, per comunicare al visitatore la forza di due forme di spettacolo e intrattenimento che vivono di grandi emozioni.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it